Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Cittadini analogici

La Pubblica Amministrazione continua a considerare il web come una vetrina e non come una opportunità per fornire servizi ai cittadini. La conferma arriva dal Rapporto 2007 dell’Istat sulle “Tecnologie dell’informazione e della comunicazione nelle amministrazioni locali”, diffuso il 9 marzo scorso.  Ecco le perle più salienti: “…soltanto il 3,2 per cento delle amministrazioni dotate di sito Web offrono servizi che consentono l’avvio e la conclusione per via telematica dell’intero iter procedurale relativo al servizio attivato”.  E poi: “…in Italia le amministrazioni locali che consentono ai cittadini ed alle imprese di effettuare pagamenti on line rappresentano il 9,1 per cento, con quote più consistenti nelle Regioni e nei Comuni. Le frequenze maggiori si registrano nel Nord-est (13,3 per cento) e nel Centro (9,5 per cento)”.    Quanto alla posta elettronica certificata, “…soltanto il 29,9 per cento dei Comuni e il 31,2 per cento delle Comunità montane dichiara di utilizzare la posta elettronica certificata per lo scambio di documenti elettronici con valenza legale. Fra le amministrazioni comunali, si distinguono i comuni della Provincia autonoma di Bolzano e dell’Emilia- Romagna che usano la posta elettronica certificata rispettivamente nel 99,1 e 65,3 per cento dei casi, a fronte della media nazionale del 29,9 per cento”.    Infine lo sportello unico nelle amministrazioni comunali. “ E’ attivo – dice l’Istat – nel 43,8 per cento dei comuni, e si stima che per più della metà di questi (24,3 per cento) non si ricorra ad alcuna procedura informatizzata, mentre soltanto il 3,5 per cento dei Comuni ha impiantato soluzioni tecnologiche che consentono una gestione integrata delle pratiche e la piena interattività con l’utenza fino al rilascio dell’autorizzazione unica in modalità elettronica”.    Dovremo continuare a fare le code e agli sportelli. Se volete leggere il rapporto Istat completo, cliccate qui.   


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
marzo: 2008
L M M G V S D
« Lug   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31