Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Chi evade deruba anche te

Ancora Social Bookmarking. Chi evade deruba anche te. A qualcuno potrebbe sembrare velleitario o giacobino, questo sito per segnalare chi non paga le tasse. A ben guardare, però, non si tratta di un banale invito alla delazione.

Gli utenti di Evasori.info, con le loro segnalazioni su chi non rilascia fatture o scontrini, disegnano una mappa dell’Italia che non ci piace. Una proiezione geo-politica, potremmo dire, del comune senso civico. Nessuna gogna, dunque.

Lo spiegano gli stessi promotori dell’iniziativa: “… è una mappa di dati sul fenomeno sociale dell’evasione. Non si vuole identificare nessuno. Per proteggere la privacy, tutti i dati sono aggregati in zone geografiche. L’indirizzo dell’evasore viene richiesto unicamente per poter calcolare le coordinate geografiche della zona della segnalazione. Nè gli indirizzi, nè i comuni sono registrati nel database. Questi dati sono scartati appena ottenute le coordinate geografiche della zona. I settori di risoluzione sono evidenziati nelle mappe. Le icone sono posizionate al centro di questi settori ma i punti precisi non hanno nulla a che fare con gli indirizzi o i comuni delle evasioni”.

Tra le FAQ c’è la risposta alla domanda più importante: e se que se qualcuno volesse usare evasori.info per diffamare un innocente?Questo non è possibile, dicono i responsabili del sito. Per prima cosa, gli utenti possono solo segnalare una categoria di evasore, e non informazioni specifiche su un particolare evasore. Per proteggere ulteriormente la privacy ed eliminare incentivi all’abuso, tutti i dati sono aggregati in zone geografiche. In tal modo non si può risalire all’identità degli evasori nemmeno nei piccoli comuni. Naturalmente è possibile che alcune segnalazioni siano inaffidabili ma come per ogni sito sociale, con una vasta partecipazione, questo rumore statistico diventa trascurabile“.

 


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2008
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930