Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

La scoperta dell’home banking

La Banca d’Italia ha scoperto l’acqua calda. Nel 2007 gli italiani hanno fatto sessanta milioni di bonifici su Internet. Il dodici per cento del totale. Il ventotto per cento in più rispetto al 2006. Perchè? E’ calato il costo del servizio. In media da 1,11 euro del 2006 a 0,89 del 2007. Ovvio. Se un servizio costa meno diventa appetibile. Io uso sempre il bonifico on line perchè Banca Fideuram non mi fa pagare neanche un centesimo.

Se le banche e i gestori delle carte di credito riducessero i costi di commissione, la smaterializzazione del denaro avrebbe numeri significativi anche in Italia, dove si paga ancora tutto in contanti. I negozianti non si farebbero venire l’orticaria, quando il cliente tira fuori la Visa, l’American Express (ancora peggio!) o il Bancomat. Se le Poste non imponessero commissioni eccessive sulle operazioni on line, i cittadini pagherebbero i bollettini di conto corrente da casa o dall’ufficio.

Mica facciamo le code perchè abbiamo tempo da perdere, caro signor Draghi. Subiamo, perchè le transazioni digitali sono penalizzate dai costi. Altrimenti anche le edicole dei giornali avrebbero il POS.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2008
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031