Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Un motore con le ali

Quando prenotiamo un volo  il sistema interroga gli orari delle compagnie aeree e la disponibilità dei posti in base alle tariffe. In tutto il mondo ci sono otto, nove motori di ricerca specializzati in questo lavoro. Voglio parlarvi di un motore particolare, nato in Italia, che risponde in modo originale alle richieste e contiene elementi di Web 2.0, perchè cresce con il contributo degli utenti. Si chiama TuttoVoli ENGINE, ovvero “il giro del mondo in low cost”,  sviluppa undicimila accessi unici quotidiani. Lo ha creato il barese Beppe Fortunato, CEO di WebStudioLab, web farm di lunga e consolidata esperienza. Ecco l’intervista:

 – Come nasce TuttoVoli?

Lavoro da più di vent’anni nel settore turistico-informatico. E’ la naturale evoluzione di un progetto di Web studio Lab di ingegnerizzazione informatica della fruizione delle informazioni, con tecnologia Microsoft dot.net. E’ stato così sviluppato un complesso motore di comparazione per ricercare e selezionare velocemente su internet tutti i principali servizi turistici e diventare quindi “il faro nel mare delle offerte on line”.

Come funziona?

Un’innovativa tecnologia di spidering svolge le seguenti funzioni: interroga in tempo reale i principali sistemi di prenotazione, seleziona e riorganizza i dati, offre risultati di ricerca e comparazione di prezzi equi per servizi turistici,voli, hotel, auto a noleggio. In ogni servizio le offerte dei principali operatori nazionali e internazionali del settore sono estratte e ordinate per prezzo.

Il motore è articolato in una struttura di codici e algoritmi. Gli agenti interrogano i siti target secondo parametri preindicati. TuttoVoli estrae, risucchia i dati richiesti. Li filtra, compara e riorganizza e dunque sintetizza le offerte in uno schema grafico. L’intera operazione si svolge in tempo reale, con modalità screen scraper. Va detto che i motori di ricerca usano due sistemi. Il cashing estrae i dati che sono immagazzinati e aggiornati a intervalli temporali. Il real time invece cerca ed estrae dati a ogni interrogazione. Con quest’ultimo sistema, la ricerca è puntuale ed è effettuata esattamente nell’istante della richiesta. La risposta offrirà dati “freschi”.

Dunque l’autore del software diventa un venditore?

No, TuttoVoli è un comparatore non un venditore. Il sistema ricerca, seleziona e confronta ma non vende direttamente, nè fa intermediazione. I suoi rapporti sono direttamente con i fornitori del servizio. TuttoVoli va inserito in un sito con la sua tecnologia intelligente per offrire un servizio complementare, fra i più richiesti sulla rete. Questo permette di aumentare l’interazione con gli utenti, completare l’esperienza di navigazione, offrire soluzioni a una delle esigenze più diffuse: viaggiare.

Cosa differenzia TuttoVoli dagli altri motori?

Potremmo dire che si tratta di un motore “al di sopra delle parti”, perchè interroga prezzi e disponibilità di più di trecento compagnie aeree e non privilegia l’una rispetto all’altra. E poi l’interrogazione in tempo reale, come dicevamo, permette di avere risultati sempre aggiornati, mentre gli altri motori privilegiano il cashing e rischiano di rispondere alle richieste con informazioni già superate. L’utente sceglie l’opzione di viaggio più congeniale: volo, orario, classe, auto, crociere, viaggi. Alla fine viene indirizzato direttamente sul sito ufficiale del fornitore del servizio, in cui se lo desidera, in tutta sicurezza, potrà acquistare la soluzione preferita.

Possiamo dire che TuttoVoli è ispirato al Web 2.0, al Social Network?

Si, perchè cresce con il contributo degli utenti, con il passaparola. E’ una forma di business diffuso. La comparazione è uno dei servizi in crescita sul Web e aiuta a destraggiarsi nel mare di offerte presenti.

Quanto traffico ha sviluppato finora?

Undicimila accessi unici giornalieri nei suoi primi otto mesi di vita, con più 800.000 visite mensili.
 


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2008
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30