Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Finale inedito di “Per chi suona la campana”

“Per chi suona la campana” è stato un romanzo di formazione. L’ho letto da ragazzo e riletto da adulto, insieme con tutti gli altri libri di Hemingway. Mi piace l’uomo e lo scrittore, il suo impegno sociale e politico, la sua vita intensa e avventurosa. Ricordo ancora con emozione la visita, nel 1985, alla Finca Vigia, alla periferia dell’Avana, l’ultima dimora trasformata in museo. Ci sarà da tornarci, perchè dal 5 gennaio Cuba mette a disposizione dei ricercatori e degli studiosi tremiladuecento pagine di documenti tra lettere, telegrammi, biglietti, quaderni e manoscritti, tutti in formato digitale. Tra le carte, anche un abbozzo di finale diverso (c’è da morire dalla curiosità) rispetto a quello conosciuto di “Per chi suona la campana” e una stesura della sceneggiatura cinematografica di “Il vecchio e il mare”.

Ada Rosa Alfonso è la direttrice del museo di Finca Vigia e dice che  “si tratta di documenti quasi tutti praticamente sconosciuti, ad eccezione di qualche decina che erano stati utilizzati per la stesura del libro ‘Hemingway a Cuba’. Ma la stragrande maggioranza non sono mai stati visionati dagli studiosi, perche’ sigillati negli archivi della Finca Vigia per oltre 45 anni”.  A febbraio i tremila documenti di Hemingway saranno donati dal governo di Cuba alla Biblioteca Kennedy di Boston, negli Stati Uniti, dove si trovano gia’ altri manoscritti dell’autore di “Le nevi del Kilimangiaro”.

Il progetto di digitalizzazione dei documenti e’ stato reso possibile da un accordo firmato nel 2002 tra il Consiglio nazionale del patrimonio culturale di Cuba e il Consiglio delle ricerche in scienze sociale degli Stati Uniti. La cultura riesce a rompere l’isolamento imposto dagli Usa, che colpisce soprattutto gli incolpevoli cittadini dell’isola.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2008
L M M G V S D
« Nov   Gen »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031