Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

In Scozia centrali a maree per sostituire il nucleare

Gli scozzesi, si sa, sono un popolo pragmatico che bada al valore economico delle cose. Gli scienziati della Strathclyde University di Glasgow si sono fatti due conti in tasca e hanno pensato che una centrale che sfrutta le maree potrebbe sostituire vantaggiosamente quelle nucleari di Hunterston, nel North Ayrshire, e Torness, nella East Lothian, che andranno in pensione rispettivamente nel 2016 e 2023. Dal dire al fare, ecco il progetto in fase ormai avanzata. Il Cormat (Contra Rotating Marine Technology) è stato già testato e presto ci sara’ una dimostrazione commerciale di 500 chilowatt.

I ricercatori  della Strathclyde, guidati da Cameron Johnstone dell’unita’ Energy Systems Research, ritengono che duemila turbine sottomarine legate al fondale nei pressi della costa a Ovest e a Nord potrebbero generale due gigawatt di potenza. Quantità tale da sostituire l’energia elettrica prodotta a Hunterston e Torness. La Cormat  funziona più o meno come le eliche di un aereo. Utilizza il movimento delle maree per attivare le turbine e generare elettricita’. Ha due rotori progettati per girare in direzioni opposte, raggiungendo la stabilita’ giusta per operare in acque profonde.

 

A differenza della prima generazione di macchine che sfruttano le maree, la Cormat non deve essere fissata su una torre come una turbina a vento, ma su un cavo di ormeggio. Questo consente di spostare il dispositivo in base al flusso della marea, come un aquilone in una giornata ventosa.

 

 

Chissà, da noi potremmo fare una cosa analoga nel Canale d’Otranto, dove – a quanto pare – il movimento di marea è particolarmente significativo.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2009
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930