Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Proxy per farsi beffe dei pasdaran

the-onion-routerCome fanno i blogger iraniani a dribblare gli ostacoli della censura? Per non lasciare tracce usano i proxy di The Onion Router, come scrive oggi il Washington Post. E’ così che arrivano fino a noi post, video e cinguettii dei giovani che sfidano la morte per chiedere di vivere in un paese normale.

The Onion Router e’ affidata all’organizzazione no profit Tor Project. Gli amministratori fanno sapere che da quando sono iniziate le proteste a Teheran, le connessioni a Tor sono incrementate del 600 per cento. Nelle ultime due settimane sono stati registrati il triplo di connessioni, con piu’ di mille nuovi clienti al giorno. 

Il Tor permette agli utenti di Internet, che in Iran sono piu’ di 20 milioni, di collegarsi a siti web proibiti dal governo.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930