Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

A Parigi passa la Hadopi 2. Internet è meno libera per tutti

E’ una brutta giornata per la libertà in rete. L’assemblea nazionale francese ha approvato la cosiddetta Hadopi 2, la legge che punisce severamente chi scarica illegalmente da Internet file multimediali. Il provvedimento entrerà in vigore a ottobre.

Hadopi è l’acronimo di “Haute autorité pour la diffusion des oeuvres et la protection des droits sur internet“. Hanno votato a favore 285 deputati. I no sono stati 225. La prima stesura della legge, ancora più restrittiva, era stata bocciata dal Conseil Constitutionnel. Prevedeva – in caso di ripetuti download illegali – la sospensione dell’abbonamento a internet, comminata dall’autorità amministrativa. Il testo approvato oggi prevede che per applicare la sanzione sia necessario un pronunciamento della magistratura.

La Hadopi è stata fortemente sollecitata dalla lobby francese della musica e del cinema. E’ una legge liberticida, poiché prevede un controllo poliziesco degli abbonamenti a internet. Il traffico personale di ogni utente francese sarà passato al setaccio, con il pretesto della caccia al download non consentito.

E’ facile ipotizzare che questa storia non finisca qui. Emblematico il titolo di France 2: “La Hadopi 2 è passata ma il film non è ancora finito”.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2009
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930