Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Alitalia: adesso si può reclamare via web

Vi hanno perso il bagaglio? Avete scoperto di essere in overbooking? Vi hanno cancellato il volo? Vi è successo almeno una volta, vero? In caso affermativo, avete fatto la frustrante esperienza di non sapere con chi prendervela, a chi inoltrare reclami. Certo, c’era il telefono, la raccomandata… Da oggi sul sito di Alitalia è apparsa una nuova pagina. Quella dei reclami e delle segnalazioni. Eccola

Finalmente con Alitalia si può fare un reclamo via web

Finalmente con Alitalia si può fare un reclamo via web

 

Oggi è nato il nuovo Customer Center unificato per i clienti di Alitalia e di Air One,  con la definitiva integrazione dei call center e dei servizi di relazioni con la clientela delle due compagnie.

“La possibilità di presentare un reclamo o di segnalare un disservizio per via telefonica o attraverso Internet – dice Marco Sansavini, direttore Vendite e Distribuzione di Alitalia – e’ una grande novità per Alitalia. Un cliente insoddisfatto che non reclama e’ spesso un cliente perduto. In media, solo un quarto dei clienti che subisce un disservizio contatta la compagnia con la quale ha volato. Il nostro obiettivo e’ facilitare questa comunicazione in modo che il cliente possa sempre dirci se le cose non sono andate come si aspettava. Questo ci consente di spiegare le cause di ciò che e’ avvenuto e, quando opportuno, fornire un rimborso o una compensazione”.

Adesso si tratta di vedere se, come e quando rispondono….


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

  • VITO

    SALVE A CHI DI DOVERE:

    SONO VITO SCAFILI, SONO VERAMENTE DISPIACIUTO, PER NON SCRIVERE ALTRO, PER IL MESSAGGIO CHE STO PER INOLTRARE.
    GIORNO 30 OTTOBRE 2013 HO PRENOTATO UN VOLO CATANIA-BOLOGNA a/r, CODICE PRENOTAZIONE “NRDUGA”, CON PARTENZA DA CATANIA IL 5 DICEMBRE 2013 E RITORNO L’8 STESSO MESE.
    EBBENE, L’ORA DI PARTENZA ERA PREVISTA ALLE ORE 06:55. LASCIO MIA MOGLIE E MIA FIGLIA (APPENA UN ANNO) ALLE PARTENZE, SI RECANO ENTRAMBE AL CONTROLLO, LO PASSANO E VANNO AL GATE DI PARTENZA IN FILA AD ATTENDERMI. IO MI RECO AL PARCHEGGIO PER LASCIARE L’AUTO E, DI CORSA, ENTRO IN AEROSTAZIONE, ACCEDO AL CONTROLLO METAL DETECTOR, SENTENDO IL MIO NOME ALL’ALTOPARLANTE CHE M’INVITAVA AL GATE DI PARTENZA, CHIEDO PERMESSO ED OLTREPASSO IL CONTROLLO, PERDENDO TEMPO PER LA CINTURA, AVVICINANDOMI DI GRAN CORSA AL GATE. MIA MOGLIE FA SEGNALE ALL’HOSTESS CHE ERO A 20 METRI (INDICANDOMI), MA GIUNTO AL GATE LA STESSA SI SPIACEVA CHE NON POTEVA FAR NULLA PER PRENDERCI COL PULLMAN (ERANO ANCORA IN MOVIMENTO, DOVEVANO ANCORA ARRIVARE ALL’AEREO, SE VOLEVATE IL TEMPO C’ERA ECCOME!!). CON NOSTRA GRANDE RAMMARICO E NERVOSISMO ALLE STELLE, FACCIAMO PRESENTE ALL’HOSTESS DI TERRA CHE TUTTE LE VOLTE CHE SIAMO PARTITI, PRIMA VOLTA IN ASSOLUTO IN LEGGERO RITARDO, SI ASPETTANO I PASSEGGERI, SI FANNO PIÙ MESSAGGI ALL’ALTOPARLANTE, NON SOLAMENTE 3/4 MINUTI… ERANO LE 6:25!
    NEANCHE LA DELICATEZZA DI VEDERE D’ESSERE CON UNA NEONATA, CHE POTEVA AVERE QUALSIASI NECESSITA’ IN VALIGIA…
    OLTRE A SPENDERE € 259,40, FACCIO UN’ALTRO BIGLIETTO, SOLA ANDATA PER ROMA (BOLOGNA NULLA IN MATTINATA) E SPENDO ALTRE € 220,34. ARRIVIAMO A ROMA, SPENDIAMO ALTRI SOLDI PER IL TRENINO (€ 14+ € 14) + TRATTA ROMA-BOLOGNA IN TRENO € 165.
    GIORNO 7 DICEMBRE CERCO DI FAR IL CHECK IN ON LINE, MA NON VA. CHIAMO ALL’ 892010, DICO IL NUMERO PRENOTAZIONE E L’OPERATORE DICE CHE VISTO CHE HO PERSO L’ANDATA, DEVO RECARMI ALLO SPORTELLO PER RIFARE IL CHECK IN. FINO A QUA….
    MA NON E’ TUTTO!!!
    ARRIVANDO, IN ORARIO PERFETTO, IN AEROPORTO, CI RECHIAMO AL BANCO PER FORMALIZZARE IL CHECK IN. QUI CI VIENE DETTO DI ANDARE IN BIGLIETTERIA PERCHÉ, COME DA CONDIZIONI DI CONTRATTO, SE SI PERDE IL VOLO D’ANDATA C’E’ UNA PENALE.
    LA BIGLIETTAIA, FACENDO DEI CALCOLI, CI VIENE A DIRE IL TOTALE DA PAGARE. IO M’ASPETTAVO ROBA SPICCIOLA, INVECE MI DICE SEMPLICEMENTE € 421,50!!!!
    PRATICAMENTE BIGLIETTO INTERO, QUALE PENALE!!
    RICAPITOLANDO: PER 3 GIORNI HO SPESO LA BELLEZZA DI € 1.094,24!!!
    CHE SCHIFO. QUESTA PERCHÉ E’ LA COMPAGNIA DI BANDIERA, VICINA AI PASSEGGERI. IL BELLO CHE MI SON FATTO ANCHE LA CARTA DI CREDITO AMERICA EXPRESS PLATINO ALITALIA!!!
    QUESTA MAIL SARA’ INOLTRATA (facebook, twitter, ecc), ATTENDENDO PRIMA VOSTRA RISPOSTA, ALTRIMENTI ADIRO’ PER VIE LEGALI CON RISERVA DI OGNI AZIONE E RAGIONE.
    VITO SCAFILI

  • massimo

    Ciao Gabriella, a me e’ successo la stessa identica cosa…si sono presi i soldi senza il biglietto….ho speso quasi 55 euro di telefonate al loro numero. Mi sai dire cosa devo fare? mandare una raccomandata? a chi? grazie. Massimo Patrinicola

  • Pingback: Il reclamo via web di Alitalia « FlyerZ Blog()

  • Teodor

    Aime ho dovuto utilizzare questo "servizio" ALITALIA. Solo che non rilascia alcun ricevuta, dunque attenzione che possono passare 21 giorni per la validità reclamo. Dunque come consigliato dal CALL CENTER meglio fare la raccomandata oppure FAX (numero a pagamento !)

    • Gabriella Buzzoni

      Inutile avere un servizio che poi non funziona. ALITALIA NON SI SMENTISCE MAI!!!! Questo e’ solo il primo dei reclami che farò, in quanto ALITALIA sbaglia spesso ma non paga mai. Sono anni che paghiamo i default, le casse integrazioni e quant’altro per poi non avere mai nessun servizio.
      La storia e’ la seguente: prenoto in data 9 Novembre 2011 un biglietto da Roma a Milano, che trovo a 37.74€. L’importo mi viene PRONTAMENTE ADDEBITATO sul conto corrente, ma il biglietto NON VIENE EMESSO. Da qui seguono numerose telefonate di richiesta spiegazioni e numerose comunicazioni intercorse via web (tramite loro cosi’ chiamato servizio di assistenza sterile). In data 10 Novembre parlo con Maria alle 11.15, operatore Alitalia al numero tel. 892010, la quale mi spiega che nonostante un loro disservizio tecnico, ha parlato con una responsabile, e che il mio biglietto sarebbe stato emesso. Si premura di richiamarmi e dirmi di NON ACQUISTARE altri biglietti perche’ l’emissione era garantita. In data 23 Novembre 2011 non ho ancora ricevuto l’emissione del biglietto e quindi la conferma via email dello stesso. Richiamo e questa volta e’ Elisa che verifica e mi conferma che il mio biglietto sarebbe stato emesso, ma poi il nulla. In data 28 Novembre 2011 richiamo, perche’ non e’ piu’ una questione di soldi, ma di presa in giro. Mi risponde Samuel alle ore 10.58, il quale dopo 10 minuti di attesa mentre verificava il tutto con l’ufficio commerciale, si scusa e mi GARANTISCE che entro 1 ora lo stesso giorno avrei ricevuto conferma via email dell’emissione del mio biglietto. Anche qui il NULLA. In data
      Siamo al 2 Dicembre 2011; richiamo e questa volta parlo con Andrea, il quale mi dice che il biglietto non verra’ emesso, perche’ il giorno dell’acquisto ALITALIA ha avuto disguidi tecnici. MA VI SEMBRA NORMALE?????
      Io ho perso qualcosa come 5-6 ore tra telefonate e corrispondenza con Alitalia via web, qualcosa come 40€ perche’ le telefonate le paghiamo NOI, e non il TOLL FREE che hanno quasi tutte le compagnie di bandiera, per essere presa in giro da questi Signori che paghiamo noi, che non si sono assunti la responsabilita’ dei loro errori. E in tutto questo sono passati 22 giorni dove io avrei potuto acquistare un biglietto con altre compagnie a prezzo modico, ma che non ho fatto perche’ Alitalia mi aveva garantito l’emissione del mio biglietto. E’ poi possibile non riuscire a parlare direttamente con un responsabile con una compagnia di bandiera????? E’ oltremodo ridicolo che anche l’assistenza clienti al 0665640, tale Sabina alle ore 10.30, non abbia saputo aiutarmi, ma ha cercato di sapere se avevo tracciabilita’ delle scritture intercorse via web. Visto che tutto e’ registrato perche’ cercare dal cliente la tracciabilita’ di comunicazioni online? Quando loro ne sono in possesso? Per vedere se il cliente era in malafede (e oggi capisco che lo deve essere), e se si e’ premurato di copiare e incollare in un documento word le risposte ricevute? Ma chi lo fa?
      Ridicolo, non professionale, trattamento low cost e ci sono mille altri aggettivi. Ovviamente l’addebito sul mio conto c’e’ ancora!!!!!! E ALITALIA si prendera’ il suo tempo nel rimborsarmelo. Ad ogni modo questa e’ solo il primo canale a cui espongo questa lamentela, perche’ NON E’ POSSIBILE LOTTARE E FARE QUESTE BATTAGLIE quando siamo nella ragione, ma vista la scorrettezza di ALITALIA, non me la sento di e non e’ nel mio stile accettare questi soprusi senza lamentarmene o reagire. Avrei evitato volentieri tutto questo, ma visto il trattamento eccoci qui. E ogni qual volta ne avro’ la possibilita’ evitero’ di acquistare biglietti Alitalia, e daro’ questo consiglio a tutte le persone che lavorano con me e a tutti gli amici e non.
      Gabriella Buzzoni

  • Pingback: Alitalia: adesso si può reclamare via web()

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2009
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930