Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google Books non piace neanche al Dipartimento di Giustizia

C’è una nuova puntata della telenovela Google Books si o no. Poco fa la BBC ha fatto sapere che il progetto non piace neanche al Dipartimento di Giustizia statunitense.

USDoJ ha chiesto alla corte distrettuale di New York di non dare corso all’accordo già sottoscritto fra Google e alcune organizzazioni professionali di editori e autori americani, per la digitalizzazione di milioni di libri. C’è l’ipotesi di abuso di posizione dominante e ci sono molti dubbi da chiarire sul rispetto delle norme sul diritto d’autore. Lo stesso Dipartimento, però, ha invitato le parti a proseguire la trattativa. Insomma, stop and go.

Google Books stop and go, dice il Dipartimento di Giustizia statunitense

Google Books stop and go, dice il Dipartimento di Giustizia statunitense

L’accordo contestato è dell’ottobre 2008. Google avrebbe intascato il 37 per cento del ricavato della commercializzazione dei libri digitali, mentre il resto sarebbe finito nelle tasce di editori e autori.

Prossima puntata della telenovela il 7 ottobre, giorno in cui è stata fissata l’udienza davanti alla U.S. District Court for the Southern District of New York.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2009
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930