Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il defacing al sito di Poste Italiane? Un corretto attacco etico

Gli hacker che ieri hanno fatto defacing al sito di Poste Italiane hanno condotto un corretto attacco etico. Non a caso si tratta di hacker e non di cracker. Meriterebbero il plauso di Poste Italiane, perché hanno dimostrato – con la loro azione – che c’era una falla di sicurezza nel sito. Hanno agito dunque per tutelare gli utenti delle Poste, per invitare l’azienda a proteggere meglio i dati sensibili. Se si fosse trattato di cracker, le informazioni riservate sarebbero già sul mercato clandestino: dati personali, conti correnti, transazioni, carte di credito.

Il comunicato di Poste Italiane dopo l'attacco hacker

Il comunicato di Poste Italiane dopo l'attacco hacker

Adesso è in corso la caccia a Mr.Hipo and StutM – così si sono firmati i due hacker – ma la cosa più importante di questa vicenda è un’altra. L’attacco a Poste Italiane ha dimostrato che il Re è nudo e va rivestito al più presto. Poste Italiane non sono un’azienda qualsiasi e devono essere più protette di Fort Knox. Adesso, tra l’altro, si apprestano a gestire decine di migliaia di utenze di Posta Elettronica Certificata. Non possono permettersi distrazioni, diciamo così. Tra l’altro, non è la prima volta che viene messa in discussione la sicurezza del sito e dei servizi di Poste Italiane.

Bravi, dunque Mr.Hipo and StutM. I pirati etici dell’anno.

Fossi io l’AD di Poste Italiane, li ingaggerei immediatamente e li farei lavorare nel team della sicurezza aziendale.

nella pagina successiva aggiornamento del 12 ottobre 2009 ore 11.35 (fonte Agi)


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
ottobre: 2009
L M M G V S D
« Set   Nov »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031