Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google News e Murdoch: chi ruba a chi?

Google News ruba lettori ai giornali? Il magnate dell’editoria Rupert Murdoch dice di si e parte lancia in resta contro il motore di ricerca. “Sono ladri – dice Murdoch – perché prendono le nostre storie senza pagarle”. Il contenzioso va avanti da un pezzo, in continuo crescendo.

Murdoch aveva più volte minacciato di escludere i suoi giornali dall’indicizzazione delle news. In Italia la Fieg (Federazione degli editori di giornali) ha presentato un esposto contro Google News all’Autorità garante della concorrenza e del mercato. L’editore australiano dice che “…Non e’ giusto che Google, Microsoft, Ask.com, e molti altri abbiano queste cose gratis e penso che finora noi ci abbiamo chiuso gli occhi”.

Murdoch ne ha per tutti. Anche per i blogger, che – secondo lui – linkano a sbafo gli articoli dei suoi giornali. Peccato si dimentichi dei giornalisti che saccheggiano i blog – come capita spesso anche al sottoscritto – senza citare le fonti.

La risposta di Google è arrivata forte e chiara. Se Murdoch vuole escludere i suoi giornali dall’indicizzazione, faccia pure. D’altronde Google non ruba nulla a nessuno. Anzi. Per leggere gli articoli segnalati nelle News si deve cliccare sul link e raggiungere la fonte. In questo modo si portano link al mulino dell’editore, perché il navigatore legge l’articolo ma guarda pure la pubblicità ospitata sul giornale. Più lettori ci sono e più si guadagna, in termini di advertising!

Comunque la si veda, quella di Murdoch & c. sembra una battaglia di retroguardia. Sono d’accordo con il giurista Andrea Monti: “L’economia della Rete – dice Monti – é un’economia del baratto: l’editore produce contenuti, Google li rende raggiungibili e fa guadagnare dei soldi in pubblicità. Praticamente ci si incontra a metà strada. Se l’editore sceglie di non rendere visibili i suoi contenuti tramite Google, si assume anche la responsabilità della conseguenza che gli utenti non le troveranno“.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
novembre: 2009
L M M G V S D
« Ott   Dic »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30