Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

La carta stampata? Sarà soppiantata dal metallo

A quanto pare, abbiamo sbagliato ogni previsione. La carta stampata sarà sì soppiantata, ma dal metallo. Il prototipo di display flessibile e arrotolabile, grande come un quotidiano, presentato dalla coreana LG, spiazza tutti e fa apparire anacronistici lettori di eBook esistenti e tablet in arrivo. Certo, bisogna essere cauti e ci vorrà tempo prima che questo gioiello diventi realtà. Sono anni che le aziende mostrano modelli di display flessibili e poi tutto va nel dimenticatoio. Hoax digitali. Questa volta scende in campo un colosso come LG e dunque si può essere un po’ più ottimisti…

 

 

Prototipo display flessibile di LG

Prototipo display flessibile di LG

 

 

LG Display ha creato uno schermo di carta elettronica grande 19 pollici, cioè 25 x 40 centimetri, spesso 0.3 millimetri e dal peso piuma di 130 grammi. Lo schermo è flessibile, non è montato su vetro o plastica bensì su foglio metallico. Quando andrà in produzione? LG non azzarda date. Entro l’anno, invece dovrebbe vedere la luce un display flessibile con le stesse caratteristiche ma più piccolo – 11,5 pollici –  destinato dunque a tablet o eBook reader. Vantaggi? Rispetto ai tradizionali LCD, questi schermi sono più resistenti e facili da trasportare e – cosa particolarmente importante – consumano meno energia. Inoltre, dopo essere stati piegati o arrotolati, i display tornano alla forma originale, senza pericolo di incrinature.

Il display flessibile di LG è grande quanto un quotidiano

Il display flessibile di LG è grande quanto un quotidiano

In attesa degli sviluppi della tecnologia flex su metallo, il mercato è in pieno fermento. Annuncia e sforna gadget a ripetizione. Dal 18 gennaio sarà disponibile in Europa IREX Digital Reader 800S. E’ un lettore compatibile con i formati PDF, ePub e Barnes & Nobles. I libri si caricano collegando via cavo il reader al PC. Nulla di particolarmente nuovo. Costo ancora eccessivo: 449 euro.

Sport Illustrated si prepara a migrare sui tablet

Sport Illustrated si prepara a migrare sui tablet

Intanto i giornali si preparano alle mirabilie promesse dai tablet, oggetti ancora sconosciuti di cui si parla molto. Scrive Ninjamarketing che “nel bel mezzo dei rumor sulle caratteristiche e sul lancio dell’Apple Tablet, Sports Illustrated è il primo magazine ad aver creato un prototipo di rivista su tecnologia tablet. I lettori possono organizzare gli articoli della rivista in base al tema (baseball, football, etc.), evidenziare immagini o porzioni del testo, leggere post su Twitter collegati ai contenuti e consultare in tempo reale le classifiche delle squadre sportive preferite”.

La partita è appena cominciata.

——————


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031