Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Rete sotto assedio: et voilà la tassa per la SIAE

Lo avevano annunciato e hanno mantenuto la promessa. La nuova tassa per fare un regalo alla SIAE è cosa fatta. Al danno si aggiunge la beffa: si chiama equo compenso, “Per remunerare, cioè, gli autori per il presupposto mancato compenso dovuto alla copie dei contenuti – musicali, audio, video – che i consumatori faranno per uso privato”. E’ un aiuto di Stato, scrive il giurista Guido Scorza. E’ un compenso per il lavoro, non una tassa, si difende la SIAE. Costerà cento euro a famiglia, ci fa sapere AltroConsumo, che sottolinea: “è una misura contraria allo sviluppo della tecnologia e del mercato digitale”…

Una nuova tassa, per fare un regalo alla SIAE

Una nuova tassa, per fare un regalo alla SIAE

Riflessione: nello scorso marzo la SIAE annunciò la sua partecipazione alla Class Action  intentata negli Stati Uniti da autori ed editori nei confronti di Google Book Search, per violazione di copyright.

C’è da chiedere agli esperti di diritto. Non potrebbe la SIAE essere ripagata con la stessa moneta? Ci sono i presupposti?

Intanto non ci resta che comprare tecnologia all’estero, con buona pace per l’imprenditoria italiana.  

————-


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2010
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
25262728293031