Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Download illegali: in Francia la Hadopi sta facendo flop

La legge Hadopi – a quanto pare – sta facendo flop. Un provvedimento repressivo, bocciato in prima istanza dalla Corte costituzionale francese, che doveva servire a combattere i download illegali di musica e film, si sta rivelando deleterio per il mercato legale. Il quotidiano economico Les Echos pubblica oggi i risultati di uno studio dell’Università di Rennes 1.

Tre mesi dopo l’entrata in vigore della legge – che autorizza persino il taglio della connessione a internet – il numero di utenti che scaricano audiovisivi dalla rete sarebbe aumentato del tre per cento. Les Echos scrive che la Hadopi, invece di ridurre i consumi audiovisivi fuorilegge, potrebbe avere l’effetto di togliere al mercato legale una parte dei suoi acquirenti. 

In Francia la satira si è scatenata contro la legge Hadopi

Secondo lo studio dei ricercatori di Rennes 1, il primo sulla Hadopi, “solo il 15 per cento degli utenti Internet che utilizzavano le reti peer to peer prima dell’adozione della legge nella rete ha smesso di farlo”. 

La tendenza, prosegue Les Echos, rivela i difetti di una legge che guarda solo alle reti per la condivisione di file peer to peer e non ai siti che consentono la fruizione dei contenuti in streaming. Secondo lo studio, tra i francesi che ascoltano musica e guardano video online, il 15,8% ha usato lo streaming a dicembre, contro il 12,4% di settembre. Al contrario, l’utilizzo delle reti peer-to-peer e’ sceso dal 17,1al 14,6%. 

Sempre in base alla ricerca, la metà degli utenti che comprano dischi e film in rete usa anche piattaforme illegali e, di questi, il 27% scarica da reti peer to peer. Insomma, tagliar loro la connessione comporterebbe – scrive Les Echos – un ridimensionamento delle vendite legali. 

Come a dire, non è con la repressione che si risolve il problema.


Twitter: @pinobruno

  • asdfdsgsgsd

    gia si sapeva

  • Enzo Mazza

    a titolo di precisazione, sul noto tema Hadopi ed effetti della legge francese, va detto che la norma, di fatto non è ancora operativa, ovvero l'agenzia istituita dalla legge non ha ancora iniziato l'attività sul campo, dunque è assolutamente prematuro fare della analisi, fornire delle proiezioni sull'andamento della pirateria musicale proprio perchè non si possono fondare su alcun risultato concreto. Non vi sono state ancora disconnessioni e nemmeno sono state inviate delle diffide.
    Dunque la notizia dei risultati di questa presunta ricerca si basa sul nulla.
    Cordiali saluti

    Enzo Mazza
    Presidente
    FIMI – Federazione industria musicale italiana Galleria del Corso 4
    20122 Milano

  • Pingback: Download illegali: in Francia la Hadopi sta facendo flop()

  • Pingback: Download illegali: in Francia la Hadopi sta facendo flop | Video Folli()

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
marzo: 2010
L M M G V S D
« Feb   Apr »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031