Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google: la censura è in aumento in tutto il mondo

”La censura nel mondo sta aumentando – dice il capo dell’ufficio legale di Google, David Drummond, sul blog ufficiale – e oggi quaranta governi impongono la rimozione di informazioni su Internet, contro i quattro che lo facevano nel 2002”. Google ha messo a disposizione di tutti una mappa dinamica che elenca le richieste ricevute dai governi di tutto il mondo nella seconda metà dell’anno scorso, per rimuovere contenuti dai risultati delle ricerche fatte con il suo motore.

In testa c’è il Brasile di Lula con 291, poi c’e’ la Germania di Angela Merkel con 188, l’India con 142, gli Stati Uniti di Obama con 123. L’Italia e’ settima con 57. Il Brasile e’ primo anche per le richieste di dati degli utenti a quota 3663, seguito da Stati Uniti con 3580 e Gran Bretagna con 1166. L’Italia e’ sesta con 550.

Le richieste di censura dei governi a Google

Nella classifica non compare la Cina, finita più volte nel mirino per la censura su Internet. Sulla mappa al posto del numero corrispondente appare un punto interrogativo e la seguente spiegazione: ”La Cina considera la richieste di censura segreto di stato, non possiamo quindi fornire questa informazione al momento”.

“Ovviamente non tutte le richieste che ci arrivano dai governi sono illegittime – sottolinea David Drummond –  alcune riguardano la tutela della privacy e dei minori, altre sono utili a scopi investigativi. In generale però noi crediamo che più trasparenza a livello globale contribuisca a ridurre la censura e per questo abbiamo lanciato questo nuovo strumento che contiamo di aggiornare ogni sei mesi”.

Insomma, Google, con questa iniziativa di trasparenza, cerca di farsi perdonare lo scivolone di Google Buzz sulla privacy.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2010
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930