Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Carta di Identità Elettronica: l’estensione cartacea non vale in Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Macedonia, Romania, Bulgaria e Svizzera

Estate, tempo di vacanze all’estero. Attenti, però! Se avete la Carta di Identità Elettronica con l’attestato cartaceo di proroga, non andate in Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Macedonia, Romania, Bulgaria e Svizzera. Potrebbero respingervi alla frontiera!

La Carta di Identità Elettronica è il simbolo dell'e-Government all'italiana

Questo blog si è occupato più volte della sventurata sorte del documento ad alta tecnologia e ad alta sicurezza. Alta si fa per dire, ovviamente, perché la pervicace italica ottusità burocratica ha trasformato la Carta di Identità Elettronica in uno zimbello internazionale.

Poiché non è stato ancora escogitato un rimedio adeguato, cosa si fa quando la CIE è scaduta e va rinnovata? Semplice. Si stampa una proroga su foglio A4 e la si consegna al cittadino.  L’unico sistema per far entrare in tasca il foglio, ovviamente, è piegarlo in quattro.

Succede – è successo, succederà ancora (!) – che quando ci si presenta alla frontiera in Egitto, Turchia, Tunisia, Croazia, Macedonia, Romania, Bulgaria e Svizzera – gli agenti di polizia guardano la bella card elettronica e l’allegato, spiegazzato, foglio di carta con la proroga, guardano sbigottiti il viaggiatore e lo invitano gentilmente a tornare in Italia.

La proroga cartacea della Carta di Identità Elettronica

Sul sito Viaggiare Sicuri del Ministero dell’Interno, a proposito dell’Egitto, c’è scritto: “…Si segnala che le Autorità di frontiera egiziane non consentono l’accesso nel Paese ai viaggiatori in possesso di carta di identità elettronica con certificato di proroga (cedolino cartaceo di proroga di validità del documento).  Si raccomanda in tal caso di utilizzare altro tipo di documento (passaporto), onde evitare il respingimento alla frontiera”.

Questa storia va avanti da un anno e le autorità italiane si limitano a consigliare ai cittadini di andare all’estero con un altro tipo di documento!


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2010
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930