Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

La Repubblica: l’abbonato digitale è penalizzato

Se un lettore si abbona all’edizione digitale di Repubblica (La Repubblica Extra) può accedere ai contenuti del giornale solo sul monitor del computer. Lo stesso abbonamento – 139 euro l’anno – non vale se si vuole sfogliare il quotidiano su iPhone o iPad, con le applicazioni dedicate. Strano, incomprensibile, ma vero. Va ancora peggio per chi è abbonato all’edizione cartacea dell’Espresso. Se vuole leggere l’edizione digitale (L’Espresso Extra), deve sottoscrivere un nuovo contratto. Intoppo burocratico? Disattenzione?

Constatazione amara. Anche un gruppo editoriale innovativo come La Repubblica – L’Espresso non riesce ad andare di là dal suo naso, a pensare che il contenuto prescinde dal contenitore. Carta o bit, poco importa. La separazione era forse comprensibile prima, quando non c’erano iPhone e iPad. Oggi sembra un inutile anacronismo, che penalizza chi i giornali vuole leggerli comunque e ovunque. Chiedere al lettore fidelizzato di pagare due volte per lo stesso prodotto è inaccettabile.

Cosa ne pensa, in proposito, Vittorio Zambardino, pioniere dell’edizione digitale di Repubblica?


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2010
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031