Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Download gratuito: Mulve sta male ma c’è già Pirate il software che si fa beffa della dottrina Gallo

Il Parlamento Europeo adotta la dottrina Gallo, in ossequio alle lobbies musicali e cinematografiche, e segue il pessimo esempio della Francia e della sua Legge Hadopi  contro chi fa download?  E allora la rete si inventa Mulve, applicazione quanto mai intrigante per scaricare gli MP3 senza necessariamente condividere i file. Mulve, però, sembra già irraggiungibile. Travolta dal successo o già azzerata dalla censura? Non si sa. La creatività digitale, comunque,  non  pettina le bambole, ed ecco allora Pirate,  versione Open Source di Mulve per prendere i file musicali direttamente dal desktop Windows.

Mulve

Come funziona Pirate  e dove si scarica? C’è un articolo esaustivo su Italia SW Magazine, con tutti i dettagli. Probabilmente anche Pirate  avrà vita breve, ma rinascerà dalle sue ceneri – come l’Araba Fenice – nell’ormai eterna contesa tra sostenitori  e censori  del libero download.

Pirate si scarica qui: https://pirate.googlecode.com/files/Pirate-1008.exe

 

Pirate

Alla prima categoria si iscrive il fondatore del World Wide Web, sir Tim Berners-Lee. Durante una conferenza presso la Royal Society a Londra , ha denunciato  “l’ondata di leggi che hanno lo scopo di dare a governi e fornitori di servizi il diritto e il dovere di togliere le togliere la connessione internet ai cittadini”. Tim Berners-Lee ha definito la Legge Hadopi  e altre iniziative analoghe “veri e propri flagelli”.

Internet è a un “punto critico”, dice – preoccupato – sir Tim Berners-Lee. E’ giusto – aggiunge – che gli Internet Provider collaborino con le forze di polizia nella lotta al terrorismo e alla criminalità organizzata, ma questa disponibilità non dev’essere usata come un grimaldello per scardinare la libertà della rete.

 

PS. Perché Pirate funzioni è necessario creare un login su http://vk.com/ e poi inserire username e password nelle impostazioni. La user sarà il numero di cellulare, al quale anteporre il prefisso internazionale (+39 nel caso dell’Italia), e poi la password scelta.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2010
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
27282930