Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Sta per arrivare sul mercato la batteria ricaricabile sottile, pieghevole ed ecologica

Una batteria sottile come un foglio di carta, pieghevole, ricaricabile, pronta per usi molteplici. Gli esperimenti per realizzarla sono in corso da anni in tutto il mondo, ma la giapponese NEC ha battuto tutti sul tempo e ha annunciato che la sua ORG (Organic Radical Battery) è pronta per il mercato. Sarà una piccola rivoluzione, non solo per il mondo digitale.

La batteria organica di NEC

La ORG di NEC ha uno spessore di 0,7 millimetri. Ci sono voluti nove anni di test, per raggiungere l’obiettivo. La batteria non utilizza litio, cobalto, mercurio, piombo, cadmio o altri ingredienti tossici. E’ fatta con materiale organico e fibre di carbonio. Rispetto alle attuali batterie ricaricabili, ORB ha altri vantaggi. Innanzitutto la velocità di ricarica: basta un minuto per ripristinare l’ottanta per cento della potenza. C’è poi l’alta densità di energia, circa 1 Milliwatt ora per cm quadrato, per produrre una media di 10.000 impulsi consecutivi da 100 milliampere.

I campi di applicazione della nuova batteria sono svariati, dai dispositivi digitali all’abbigliamento. Chissà, forse qualche stilista innovativo ci proporrà abiti leggeri anche per l’inverno, con il riscaldamento elettrico incorporato.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
novembre: 2010
L M M G V S D
« Ott   Dic »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930