Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Wikileaks: Apple rimuove l’applicazione. Prevale la censura

Vita breve, su App Store, per l’applicazione non ufficiale che rilanciava i tweet e i documenti di Wikileaks su iPhone e iPad. Dopo tre giorni è stata rimossa, cancellata, censurata. Apple si adegua così alle altre multinazionali che boicottano il sito di Assange & C.

TechCrunch ha chiesto commenti sia a Apple che allo sviluppatore, Igor Barinov.

Stay tuned.

AGGIORNAMENTO

Al New York Times una portavoce della Apple, Trudy Muller, ha spiegato che la App e’ stata ritirata perche’ ”ha violato le nostre regole-guida per gli sviluppatori”. ”Le App – ha aggiunto la portavoce – devono rispettare tutte le leggi locali e non possono mettere i pericolo individui o gruppi di persone”. In tutto la App Wikileaks, che sarebbe ancora disponibile invece sul negozio virtuale di Google per i dispositivi Android, e’ rimasta circa tre giorni sull’App Store, e secondo il Washington Post ne sarebbero state vendute un migliaio. La Apple e’ il sesto grande gruppo internazionale ad avere in qualche modo tolto il proprio appoggio a Wikileaks, dopo Amazon, PayPal, Visa, Mastercard e Bank of America.

(Fonte: Ansa)


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2010
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031