Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Apple apre bottega online per i Mac

Il Mac App Store è tratto. Software online anche per i computer a mela. Negozio parallelo all’App Store riservato ai dispositivi piccoli (si fa per dire), Ipod, iPhone e iPad. I programmi si acquistano in rete (ma ce ne sono tanti gratuiti) e si installano sul Mac. Non è più necessario andare nel negozio (fisico), comprare il software, tornare a casa, infilare il disco, eccetera. Meno tempo perso, meno imballaggi in giro. Si entra in negozio solo con Snow Leopard, che si aggiorna all’istante alla versione 10.6.6. Astenersi sistemi operativi più datati.

Sugli scaffali di Mac App Store ci sono già un migliaio di programmi, gratuiti e a pagamento, suddivisi in categorie (Education, Giochi, Grafica e Design, Lifestyle, Produttivita’, Utility, eccetera). L’interfaccia è simile a quella dell’App Store per il mobile. Il negozio propone le novità, indica i programmi più venduti, a costo zero e non, le valutazioni e le recensioni degli acquirenti.

Le applicazioni  iMovie, iPhoto e GarageBand della suite iLife ’11 sono disponibili singolarmente a circa 12 euro ciascuna, mentre le applicazioni Pages, Keynote e Numbers di iWork costano circa 16 euro ciascuna. Aperture 3, il software Apple più popolare per le foto , costa poco più di 60 euro. Come per iPhone, iPod e iPad, gli sviluppatori di software per i computer Mac stabiliscono il prezzo delle loro applicazioni e ricevono il 70 per cento dei ricavi delle vendite: il restante 30 per cento va a Apple.

Il tramite per gli acquisti e il download è l’immarcescibile iTunes.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31