Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Computer? Roba da museo

Dall’abaco all’iPad, passando per la macchina di Babbage, l’Atanasoff-Berry Computer (ABC), l’Electronic Numerical Integrator and Computer (ENIAC) e il Commodore 64, la storia del computer va in mostra. Dove? Nella Silicon Valley, ovviamente,  in un enorme spazio dedicato del Computer History Museum, aperto nel 1984 e ora ristrutturato con un investimento di 19 milioni di dollari.

Il calcolo automatico prima del computer

Nelle diciannove sale della mostra Revolution: The First 2000 Years of Computing” c’è la storia del calcolo automatico, che ha subito un’impennata negli anni Quaranta del secolo scorso, quando è stata completata la costruzione dell’ Atanasoff-Berry Computer. Con i suoi centomila pezzi, Revolution è la più grande collezione mondiale di informatica, dal pallottoliere allo smartphone.

Macchina di Babbage

Si va dall’epoca in cui non c’era neanche un computer, a quella in cui il computer è dentro ogni cosa, come ha detto il presidente del Computer History Museum, Leonard J. Shestek, in un viaggio che occupa venticinquemila metri quadrati di esposizione, con 19 gallerie, teatri e centri multimediali.

ENIAC

Appuntamento a Mountain View, Computer History Museum, dove il futuro non è più quello di una volta…

Atanasoff-Berry Computer


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31