Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Rai5 è giovane e molto social

 

Se il modello è ARTE, la rete culturale franco-tedesco, Rai5 è destinata ad un sicuro successo.  Ha pochi mesi di vita – è nata il 26 novembre 2010 – ma i primi passi sono promettenti. Il palinsesto propone arte e spettacolo, viaggi e scoperte, musica e danza, moda e tendenze, costume e stili di vita, lirica e teatro, design e nuove tecnologie, documentari e film d’autore. Come si conviene a una rete giovane, con un target di utenti ad alta alfabetizzazione, Rai5 va su numerose piattaforme.

C’è il Digitale terrestre, nelle regioni in cui c’è stato già il cosiddetto switch-off, cioè il passaggio dalla televisione analogica a quella digitale terrestre su Mux 4 – Canale 23 . C’è anche il satellite, con smart card Tivù Sat (frequenza 11.766 MHz) e, ovviamente c’è internet, con la diretta streaming sul sito Rai.Tv

Anche il supporto tecnico è in rete, con una pagina Facebook – Come vedere Rai5 – dedicata alle problematiche di ricezione.

In rete non c’è soltanto fruizione passiva. Per la prima volta si potrà commentare e condividere in tempo reale un programma sperimentale. “Il bello, il brutto e il cattivo” andrà in onda il mercoledì sera a partire dalle 21 sulla pagina Facebook di Rai5. Il programma, dedicato alla creatività italiana ed in particolare alla moda, al design e all’architettura, in un continuo confronto con le tendenze di tutto il mondo, è stato ideato e realizzato da Gregorio Paolini per la conduzione di Sofia Bruscoli.  

Il video promozionale di “Il bello, il brutto e il cattivo” è a questo link.

Rai5 vuole giocare in rete a tutto campo: diretta Simulcast, Facebook e Twitter.  La nuova tivù vuole tornare ad essere sociale.

Rai5

come ricevere Rai5

digitale terrestre

satellite

streaming

Il bello il brutto il cattivo

Gregorio Paolini

Articolo sponsorizzato

Condividi su Wikio


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
gennaio: 2011
L M M G V S D
« Dic   Feb »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31