Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Estonia: oggi il parlamento si elegge via internet

Tra poche ore, alle nove del mattino, fino alle otto di sera del 2 marzo, i cittadini estoni potranno votare anche via internet  per eleggere il nuovo parlamento. Chi vorrà scegliere i parlamentari con il metodo tradizionale, potrà recarsi ai seggi il 6 marzo. E’ il primo paese al mondo che utilizza la rete per le elezioni politiche. Non è un caso. In Estonia – che fa parte dell’Unione Europea dal 2003 e ha adottato l’euro lo scorso primo gennaio – non esiste divario digitale. E’ uno dei paesi più evoluti del pianeta, per innovazione tecnologica e eGovernment.  Qui è nato Skype e spesso all’estero si parla di e-Stonia o Estonia.com.  L’accesso a internet è un diritto sancito dalla Costituzione. Tutte le scuole e i tutti i programmi di insegnamento sono on-line.

In Estonia ogni cittadino ha la Carta di Identità Elettronica

Le istruzioni per votare online – con sistemi Windows, Linux e Mac – sono sul sito  che il governo ha dedicato all’appuntamento elettorale. E’ indispensabile la Carta di Identità Elettronica, che ogni cittadino estone ha in tasca, oppure la SIM Mobile-ID, com’è chiarito in quest’altra pagina del sito.

Le elezioni digitali saranno monitorate dalla squadra speciale delle forze armate estoni, che da tempo si sono dotate di una solida cyber task force  per prevenire eventuali attacchi alla rete digitale e alle infrastrutture strategiche del paese.

Vuoi votare con la Carta di Identità Elettronica? Clicca sul pulsante a sinistra. Vuoi votare con il PIN della tua SIM? Clicca sul tasto a destra

Scegli il candidato da votare dall'elenco a sinistra (cliccare per ingrandire l'immagine)

Le elezioni digitali sono un evento importante non solo per l’Estonia. Il segretario di Stato americano, Hillary Clinton si è complimentato ”con il popolo dell’Estonia” per i suoi primati. Oggi il paese  celebra il novantatreesimo anniversario dell’indipendenza dalla Russia.  ”L’Estonia – ha detto Hillary Clinton – ha fatto progressi enormi dalla fine della guerra fredda. A soli vent’anni dalla caduta del sistema sovietico, l’Estonia è un esempio straordinario per tutta la regione. Non solo ha sostituito la tirannia con la democrazia, ma oggi voterà per il nuovo Parlamento utilizzando per la prima volta al mondo un sistema di voto basato su internet”.

Dimenticavo…anche se non c’entra nulla con le elezioni. In Estonia l’introduzione dell’euro non ha provocato speculazioni sui prezzi, che sono rimasti stabili.  Nel 2010 il Pil è cresciuto di circa il 3 per cento e le tasse sono in diminuzione.

+


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2011
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28