Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

AppsBuilder: datemi un’applicazione e vi solleverò il mondo

Il mondo digitale diventa sempre più mobile. Dice Gartner che nel 2011 i ricavi degli application store supereranno i 15,1 miliardi di dollari, con un incremento del 190 per cento rispetto ai 5,2 miliardi del 2010. Insomma, come direbbe oggi Archimede, datemi un’applicazione e vi solleverò il mondo. E allora, perché non farsela da sé, la killer application? Un pizzico d’ingegno, qualche dose di marketing, brainstorming, fantasia, creatività e AppsBuilder

Lo strumento lo mettono a disposizione due studenti del Politecnico di Torino, Daniele Pelleri e Luigi Giglio, neo imprenditori venticinquenni di Ivrea. AppsBuilder è una piattaforma online per creare, in applicazioni personalizzate per iPhone, iPad, smartphone e tablet Android e web app.

E’ una sorta di Lego alla portata di tutti, solo che invece dei mattoncini c’è da assemblare una buona idea. Il laboratorio messo a disposizione da Daniele e Luigi è chiavi in mano. Permette anche di pubblicare e distribuire le applicazioni sui principali store (Apple, Android e presto anche Windows) e di ottimizzare la visualizzazione dei contenuti del sito nella navigazione da dispositivi mobile.

Non si paga nulla se si permette di inserire banner pubblicitari nelle applicazioni (lo fanno quasi tutti gli sviluppatori dei software gratuiti), mentre si sborsano quindici euro al mese senza la réclame.

Ce n’è per tutti, anche per i blogger su piattaforma WordPress. AppsBuilder offre un plugin che consente a blogger e amministratori di siti di convertire i contenuti in applicazioni native (pronte per la pubblicazione sugli store) per Apple, Android e in web-app. Il servizio è gratuito e completamente self service, implementabile attraverso un processo semplice e intuitivo.

Il successo è nei numeri. La versione beta di AppsBuilder, proposta a novembre 2010, è stata usata  da 2.400 utenti, che hanno creato già  1.800 applicazioni.

Potenziali Archimede, la leva c’è, il mondo pure. Non vi resta che sollevarlo.

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031