Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Giornalismi: sin preguntas no cobertura. In Spagna

Se non rispondono alle domande si ignora l’evento. Sin preguntas no cobertura, dicono i giornalisti spagnoli con la schiena dritta. Succedesse da noi – ha detto poco fa Marco Travaglio ad AnnoZero (posizionare il cursore su 00.59.59) – “quasi tutti sparirebbero dalle tv”. Ho trascritto l’intervento di Travaglio (con Dragon Dictation, grande applicazione gratuita per iPhone):

…anche in Spagna, durante l’ultima campagna elettorale, i candidati di destra di sinistra hanno preso il malvezzo di non rispondere alle domande dei giornalisti ma questi hanno continuato a farle, e non è che gli hanno mandato i microfoni, e sono indignados anche i giornalisti, in Spagna.

Un professore di scienze politiche,  Antón Losada, ha promosso su Twitter una rivolta dei giornalisti contro i politici che non rispondono. La campagna si chiama Sin preguntas no cobertura.  Senza domande nessuna copertura. E ha già raccolto 8500 adesioni, comprese quelle delle associazione di categoria della stampa e dei grandi gruppi editoriali. Se il politico non risponde, i giornalisti lo ignorano. In Spagna.

E farlo anche qui da noi? Se  l’iniziativa dei periodistas indignatos dovesse prendere piede anche in Italia, i politici che non rispondono e pretendono di scegliersi l’intervistatore – cioè quasi tutti – sparirebbero dalle tv, e non sarebbe una gran perdita. Del resto il motto degli indignatos spagnoli sembra fatto apposta per descrivere lo stato dell’informazione in Italia.

Dice così: ci pisciano addosso e ci dicono che piove”.

Travaglio aveva già parlato del movimento Sin preguntas no cobertura sul Fatto Quotidiano, il24 maggio scorso. Non ne ho trovato traccia su altri giornali italiani. Evidentemente si tratta di una notizia imbarazzante, da tenere nascosta sotto il tappeto. Come la polvere.

Grazie, Marco.

Per sapere cosa fanno e cosa scrivono i periodistas indignatos spagnoli, il link su Twitter è questo:

http://twitter.com/#!/sinpreguntasno


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031