Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Quando lo smartphone sarà un PaperPhone

Ne abbiamo visti display sottili e duttili come la carta. Prototipi che non sono mai diventati tipi, nati e morti nei laboratori. La scienza è ricerca permanente e sul mercato arrivano soltanto le punte degli iceberg. Avrà un futuro, il PaperPhone creato dai ricercatori della Queen’s University dell’Ontario? Al momento è un interessante ma brutto anatroccolo, un display tuttofare, una sottiletta che si piega ma non si spezza e fa tutto quello che deve fare uno smartphone, cioè telefonare, raccogliere e archiviare dati, collegarsi a internet, riprodurre musica e video. 

 

Sullo schermo ci sono le icone delle applicazioni e delle funzioni telefoniche, mentre dietro ci sono i circuiti. Essenziale, tascabile, leggero, si può infilare nel portafogli oppure avvolgerlo al polso, come l’orologio di Dick Tracy.

Vi ricorda l'orologio di Dick Tracy?

 

 

Roel Vertegaal, direttore del Queen’s University Human Media Lab, è molto orgoglioso della sua creatura, che presenterà ufficialmente il 10 maggio prossimo a Vancouver, durante un convegno internazionale di Human Computer Interaction.

 

E’ indubbio che i display dei prossimi anni saranno sempre più leggeri e sottili. Se poi vedremo mai l’evoluzione del PaperPhone nei negozi è un altro discorso.

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2011
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031