Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google potenzia i sitelink di Google

I motori di ricerca non sono più quelli di una volta, per nostra fortuna. Da un po’ di tempo cercano di intercettare sempre meglio i nostri desideri, giocare d’anticipo sui risultati che ci aspettiamo, mettere un po’ d’ordine nel mare magno di proposte dal web. L’ultimo intervento di Google apre nuovi spiragli e riguarda i cosiddetti sitelink, cioè l’elenco di sezioni specifiche di un sito vasto e complesso.

Proviamo a fare un esempio. Oggi se si cerca Governo Italiano, la risposta non è più un link, bensì un link con qualche informazione sul sito e poi i sitelink con alcuni contenuti per un clic diretto: ministri e ministeri, provvedimenti, rassegne stampa, eccetera:

 

Direte: che banalità! E invece, se ci pensate su qualche istante, vi renderete conto che il motore ha organizzato i sitelink in base a criteri molto efficaci. Se una sezione del sito è particolarmente gettonata, ecco che quella pagina diventa un sitelink. Non era così, fino a qualche tempo fa, e spesso ci si perdeva nel sito alla ricerca della sezione giusta.

Ecco un altro esempio, la Galleria degli Uffizi:

 

 

Come potete constatare, ci sono le scorciatoie agli orari, agli archivi, alle informazioni sui biglietti gratuiti (italiani siamo!), ai musei collegati. Insomma, un grande risparmio di tempo.

Non è finita, perché Google sta incrementando e migliorando i sitelink, per farli diventare la piattaforma di lancio verso i siti più cliccati. L’intervento si può notare qui, a proposito del Metropolitan Museum of Art di New York:

 

Le righe sono aumentate, così come le informazioni. E’ cambiata anche l’impaginazione e sono stati eliminati i duplicati, mentre l’algoritmo che mette insieme i sitelink è stato potenziato per rispondere al meglio alle esigenze degli utenti.

Il restyling è già cominciato per i siti in lingua inglese e tra qualche giorno ne vedremo gli effetti anche da noi.

 

Fonte: Google


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2011
L M M G V S D
« Lug   Set »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031