Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Puglia Vola best practice italiana

Vi racconto una best practice, unica nel suo genere in Italia e rara persino in Europa. E’ la biglietteria online degli Aeroporti di Puglia, la società che gestisce gli scali regionali. Si chiama Puglia Vola ed è stata aperta qualche giorno fa. E’ molto più di un semplice motore di ricerca voli. L’applicazione web based, realizzata dalla software house Web studio Lab, permette di cercare, scegliere e comprare biglietti in partenza o in arrivo negli aeroporti pugliesi senza peregrinare tra i siti delle varie compagnie. Si risparmiano tempo e denaro, perché – tra l’altro – la commissione amministrativa è fissa, cinque euro.

 

 

Provate a simulare un viaggio (stesso volo, stesso giorno) sul sito della compagnia aerea, poi su uno dei tanti siti delle agenzie di viaggio digitali e infine su quello di Puglia Vola. Vi accorgerete che, nell’ultimo caso, il prezzo finale è più vantaggioso. Senza parlare della comodità di pianificare un viaggio con molti scali, ognuno dei quali servito da compagnie diverse. Tra l’altro, per chi si sposta in aereo per motivi di lavoro, il biglietto elettronico rilasciato è valido come ricevuta fiscale ed è dunque deducibile. Un altro punto a favore del sistema sono i rimborsi[1], riservati agli utenti che si registrano sul sito.

L’applicazione è frutto di un lungo e minuzioso lavoro. Ci sono accordi con IATA e Amadeus, cioè il colosso istituzionale (IATA) e quello digitale(Amadeus) del settore, c’è l’esperienza consolidata della web farm, c’è il desiderio della società di gestione di imbarcarsi sul volo dell’innovazione.

C’è da aggiungere che così il gestore aeroportuale non disperde risorse su altri sistemi di prenotazione on line e mantiene ricchezza e lavoro sul territorio.

In questa prima fase Puglia Vola non indicizza i voli delle compagnie low cost, ma è soltanto questione di tempo. Sono in corso trattative con le singole compagnie, che dovrebbero avere interesse a entrare nel business.

Ecco come funziona “Il nuovo sistema di biglietteria aerea online:

Motore di ricerca voli, con il quale l’utente, attraverso i diversi campi (classe, aeroporto di partenza e di arrivo, data di partenza e ritorno, fascia oraria di partenza  e ritorno, vettore, flessibilità date) procede alla ricerca del volo. Il motore di ricerca, interfacciandosi al CRS Amadeus fornisce un’ampia scelta di voli selezionata per tariffe, durata del volo, eventuali scali intermedi;

E-commerce – pagamento on line;  in questo step l’utente procede alla prenotazione effettuando il login –  se è un utente già registrato – oppure semplicemente proseguendo l’acquisto come utente Guest compilando solo l’ apposito form  protetto da certificato di sicurezza SSL . A differenza di altri sistemi presenti sul mercato, la biglietteria online di “PugliaVola” non utilizza un payment gateway, ma confluisce direttamente nel sistema  Globale di prenotazione ” Amadeus”  e viene gestita attraverso  il BSP/ IATA ” Agent Best Practices and Common Solutions”;

Back office per gestione servizio

Gli utenti registrati, potranno richiedere rimborsi e cambi di biglietto, tramite la sezione “Le mie prenotazioni” dell’Area Riservata. A seguito della richiesta il cliente verrà contattato dagli operatori di Aeroporti di Puglia per le necessarie operazioni.

Per la clientela sarà possibile chiedere assistenza alla biglietteria di Aeroporti di Puglia  contattando, ogni giorno dalle 10.00 alle 18.00, il numero a tariffazione urbana 080.5800301”.

 

 



[1] Il rimborso del biglietto potrà essere richiesto compilando il form di richiesta dopo aver selezionato dal menù di sinistra la voce “RIMBORSI”, oppure entrando nella sezione “LE MIE PRENOTAZIONI” e cliccando sull’apposita icona. Un operatore di Aeroporti di Puglia S.p.A provvederà a contattare l’utente per concordare le modalità dell’operazione. Alcune tariffe sono soggette a penali o, in alcuni casi, non sono rimborsabili. Inoltre, per ogni rimborso effettuato, saranno addebitati € 10 a persona, quali spese di gestione pratica. L’accredito dell’importo da rimborsare avverrà solo ed esclusivamente sulla carta di credito. A causa di procedure amministrative con le compagnie aeree, il tempo di attesa del rimborso potrebbe variare da 1 a 3 mesi dalla data della richiesta.

La modifica della prenotazione dovrà essere effettuata via e-mail attraverso il sito, selezionando dal menù a sinistra la voce “CAMBI” oppure nella sezione “LE MIE PRENOTAZIONI” selezionando l’apposita icona. Per ogni modifica eseguita, saranno addebitati € 10 a persona, quali spese di gestione pratica, oltre all’eventuale pagamento di una penale secondo quanto previsto dalla regola tariffaria applicata della compagnia aerea.

 

 


Twitter: @pinobruno

  • raffaele

    Prima di urlare alla Best Practice, bisogna spiegare ai signori che hanno realizzato con superficialità e forse con scarsa conoscenza del mercato, che il sito e’ facilmente soggetto a truffe perche’ nella maschera del pagamento non viene richiesto il codice di sicurezza delle carta di credito. E’ notorio, almeno nel mondo delle agenzie di viaggi, che ci sono in giro personaggi che usano carte clonate per acquistare biglietti aerei. Probabilmente su Puglia vola questo e’ gia’ successo. E la truffa ricade su noi contribuenti dato che Pugliavola si ricollega a Regione Puglia.

    • Mi presento; sono uno dei signori che ha sviluppato l’applicazione software per Puglia Vola seguendo le specifiche tecniche di Amandeus che ha venduto questo servizio di biglietteria on line.

      Il sistema si basa sulla piattaforma di pagamento IATA ” International Air Transport Association” utilizzata da tutte le biglietterie certificate al mondo, rispettando le specifiche internazionali del su detto sistema.

      Saluti

      • raffaele

        Caro Beppe F., forse vi manca un pezzo. Un’agenzia IATA quando emette un biglietto aereo contro carta di credito e’ tenuta a verificare l’identità del possessore della carta con la firma del possessore stesso. Dunque l’agenzia è ritenuta responsabile se la carta dovesse essere irregolare. Non e’ la IATA che garantisce. In caso di truffa ne risponde l’agenzia, in questo caso PUGLIAVOLA, ripagando il biglietto alla IATA. Probabilmente tu non eri tenuto a saperlo ma i “signori” che vi hanno ordinato la realizzazione del sito sì. Saluti

  • Terrò sott’occhio il servizio Puglia Vola per capire tutte le sue funzionalità e se nel caso suggerirlo ai miei lettori.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2011
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
2627282930