Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

A Natale regalo profilattici per il Sud del mondo

Qualcuno vorrebbe bandire la parola profilattico (condom, preservativo, anticoncezionale, antifecondativo, guanto, eccetera). Siccome sono bastian contrario, quest’anno ho deciso di regalare profilattici e ho aderito alla campagna di Oxfam Italia[1], associazione umanitaria che lavora in 98 paesi per combattere l’ingiustizia della povertà nel mondo e migliorare le condizioni di vita di migliaia di persone, dando loro potere e risorse per esercitare i propri diritti e costruire un futuro migliore. Prenderò così due piccioni con una fava, per dare un senso al Natale: una botta all’integralismo e un piccolo aiuto alla lotta contro l’Aids.

Il dono mi costerà venticinque euro, persino meno di una qualsiasi patacca destinata a essere riciclata. Oxfam Italia li userà per “garantire servizi sanitari accessibili a tutti, con particolare attenzione alle fasce più vulnerabili della popolazione. Nel Sud del mondo, sconfiggere l’AIDS non vuol dire solo salvare delle vite, ma garantire l’integrità della famiglia e del tessuto sociale. La diffusione dell’HIV sembra essersi stabilizzata in gran parte dei paesi del mondo; sempre più persone sopravvivono più a lungo. Prevenzione e accesso alle terapie antiretrovirali possono invertire la tendenza alla diffusione della malattia”.

«I nostri centri  – dice Pateka Mtintsilana, Chintsa, East London, Sudafrica – ospitano bambini fino a 5 anni: denutriti, malati, abusati, orfani di genitori morti di Aids. Forniamo loro alimenti iperproteici, li facciamo giocare e garantiamo assistenza psicologica. Formiamo il personale, forniamo materiali didattici, cibo e vestiti. Ci occupiamo poi degli aspetti burocratici, verificando che bambini, genitori o nonni ricevano i sussidi governativi o la pensione. Ho vissuto alla periferia di East London e so cosa significa vivere in povertà, lottare ogni giorno per sopravvivere. Per questo voglio garantire a questi bambini benessere fisico, ma soprattutto psicologico e intellettuale; so di poter fare la differenza nelle loro vite e nel loro futuro”.

La campagna si chiama gli Spacchettati, Con Oxfam la capra canta.  Oxfam Italia trasforma ogni regalo in risorse da destinare ai tanti progetti nei Paesi in cui opera.

I regali si possono scegliere sul sito www.glispacchettati.it: c’è la capra, l’asino, la mucca, la gallina, la cicogna, il maiale, la tenda, la macchina per cucire, quaderni, pozzi, kit di emergenza.

spacchettati

L’utente sceglie il regalo dal catalogo e lo dedica a un amico, che riceve una e-card o una cartolina tradizionale. Il regalo vero e proprio arriva invece a chi ne ha bisogno.

 

Prendiamo ad esempio il maiale (non si butta via niente!). Per molte famiglie contadine del Sud del mondo l’allevamento di animali da fattoria rappresenta un importante fattore di sostentamento e di integrazione del reddito. Molti paesi stanno facendo importanti progressi nella lotta alla povertà, soprattutto nell’Est e nel Sud del continente asiatico. Diversificare le entrate per i piccoli produttori e degli agricoltori permette di fare la differenza nella loro vita e nel loro futuro. Oxfam Italia sostiene l’agricoltura contadina, la pastorizia e la pesca artigianale.

Per la campagna è stata predisposta una pagina Facebook , per far sapere a chi aderisce che fine fanno i denari investiti.


[1] Oxfam Italia è un’associazione umanitaria parte di una grande coalizione internazionale, formata da 15 organizzazioni che lavorano con oltre 3000 partner in 98 paesi per combattere l’ingiustizia della povertà nel mondo e migliorare le condizioni di vita di migliaia di persone dando loro potere e risorse per esercitare i propri diritti e costruire un futuro migliore.

Oxfam Italia:

  • risponde alle crisi umanitarie, portando cibo, acqua e servizi igienico sanitari alle popolazioni in emergenza;
  • assicura un reddito sicuro a centinaia di migliaia di contadini, artigiani e produttori del Sud del mondo, in particolare donne, favorendone l’indipendenza economica attraverso assistenza  alla produzione e alla vendita, e migliorando la qualità della vita delle loro comunità garantendo acqua, salute, istruzione;
  • fa pressione verso governi e istituzioni nazionali e internazionali per ottenere nuove politiche e nuove regole commerciali che tutelino i più poveri e vulnerabili, e che vengano incontro alle esigenze dei consumatori e dell’ambiente.

 

Info:

http://www.glispacchettati.it

https://www.facebook.com/pages/Gli-Spacchettati/102132979859709?ref=ts

http://www.youtube.com/watch?v=Uj0lrKxIyac&feature=channel_video_title

http://www.youtube.com/user/OxfamItalia

http://www.oxfamitalia.org/

 

Articolo sponsorizzato


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2011
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031