Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

ADSL volontari cercansi per screening europeo

La vice presidente della Commissione Europea, Neelie Kroes, responsabile per l’Agenda Digitale, blogga e twitta che è un piacere. Le sue iniziative non sono sempre condivisibili, ma non si può dire che la Commissaria se ne stia con le mani in mano e non si sforzi di migliorare la qualità digitale del vecchio continente. Prendiamo il caso dell’Adsl. Si sa che i fornitori di accesso, quando vendono connessioni, millantano velocità che poi non erogano. Ebbene, sta per partire lo screening di massa e si cercano centomila volontari in ventisette paesi UE e in Croazia, Islanda e Norvegia. In Italia ne servono settemilacinquecento, e Neelie vuole il nostro aiuto.

 

“Negli ultimi anni – scrive la Commissaria sul suo blog –  abbiamo fatto buoni progressi in termini di diffusione della banda larga; si è detto che le velocità medie siano  aumentate. Ma che dire della “reale” velocità della banda larga? A volte sento dire che qualcuno ha cambiato fornitore per avere  un prodotto “più veloce”, ma di non aver riscontrato differenze. Perché allora pagare di più?

La delusione è spesso causata dalla differenza tra la velocità pubblicizzata e quella pagata… In realtà, una connessione a banda larga non può mai raggiungere il 100% della velocità pubblicizzata, perché una parte della larghezza di banda è riservata per l’indirizzamento IP e il routing. Tuttavia sembra che, a volte, la velocità effettiva sia molto bassa rispetto alle aspettative”.

Dice Neelie Kroes che non si riuscirà mai a costruire il mercato unico digitale se non si conquisterà la fiducia dei consumatori. Per questo la Commissaria ha deciso di avviare uno screening di massa.

Potete aiutarmi a raccogliere questi dati!”, scrive Neelie.  “Voglio avere informazioni di prima mano da parte dei consumatori europei sulle qualità reale del loro accesso alla banda larga”.

Il partner tecnologico dell’iniziativa è SamKnows. Per partecipare, si deve compilare il modulo in questa pagina. Se si viene selezionati, si riceve a casa un router (WhiteBox) da collegare alla presa Adsl, che raccoglierà i dati in automatico e li trasmetterà a SamKnows.

L’installazione è semplice. Qui ci sono le istruzioni.

Coraggio, diamo una mano a Neelie e smascheriamo gli spacciatori di falsa banda larga!

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2011
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031