Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

I Beatles diventano suonerie per iPhone

Chissà se John Lennon si sta rigirando nella tomba. I brani più belli dei Beatles sono diventati suonerie per iPhone. Dopo il colpaccio del 2010, quando tutta la collezione dei quattro di Liverpool è sbarcata su iTunes, Apple reitera con i ringtones. In poco più di un anno la Mela e Emi hanno venduto milioni e milioni di singoli e album. E’ facile prevedere un successo analogo per l’operazione suonerie.

Ventisette ringtones a caro prezzo, 1,29 euro. La raccolta completa costa invece 12,99 euro. Se proprio ci tenete a far squillare l’iPhone con Eleanor Rigby e Yesterday, fatevela da voi, la suoneria. Meglio investire qualche centesimo in una delle tante applicazioni disponibili all’uopo che continuare a ingrassare Apple. Che, tra l’altro – come scrive USA Today – ha più denaro in cassa di quanto ne abbia bisogno.

Apple CEO Tim Cook says he believes the world’s most valuable company has more money than it needs. His next challenge is to figure out whether Apple should break from the cash-hoarding ways of his predecessor, the late Steve Jobs, and dip into its $98 billion bank account to pay shareholders a dividend this year (da USA Today).

E ci credo, con quello che paga gli operai-schiavi in Cina

…A handful of demonstrators used Apple’s shareholders meeting at its California headquarters to call for its partners to treat their workers better. “We’re here because we can’t stand the conditions that iPhones are built under,” said protester Heide Pearlmutter… (da EuroNews)

Per la cronaca, ecco i brani trasformati in suonerie, tutti disponibili su iTunes:

1. “Love Me Do”

2. “From Me To You”

3. “She Loves You”

4. “I Want To Hold Your Hand”

5. “Can’t Buy Me Love”

6. “A Hard Day’s Night”

7. “I Feel Fine”

8. “Eight Days a Week”

9. “Ticket to Ride”

10. “Help!”

11. “Yesterday”

12. “Day Tripper”

13. “We Can Work It Out”

14. “Paperback Writer”

15. “Yellow Submarine”

16. “Eleanor Rigby”

17. “Penny Lane”

18. “All You Need Is Love”

19. “Hello, Goodbye”

20. “Lady Madonna”

21. “Hey Jude”

22. “Get Back”

23. “The Ballad of John and Yoko”

24. “Something”

25. “Come Together”

26. “Let It Be”

27. “The Long and Winding Road”

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
febbraio: 2012
L M M G V S D
« Gen   Mar »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
272829