Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il nano da giardino che misura la gravità terrestre

Kern pesa 308,38 grammi in Perù, 307,9 in Giappone, 308,26 in Germania, 307,62 in Messico. Eppure è lo stesso nano da giardino, il cui peso è stato misurato con la stessa bilancia. Come diavolo farà a ingrassare e dimagrire soltanto spostandosi da una parte all’altra del pianeta? Elementare, Watson. E’ l’effetto delle variazioni della gravità terrestre:

(da Wikipedia): L’effettiva accelerazione che la Terra produce su un corpo in caduta varia al variare del luogo in cui questa è misurata.

Il valore dell’accelerazione aumenta con la latitudine per due ragioni:

la rotazione della Terra, che produce una forza centrifuga che si oppone all’attrazione gravitazionale; questo effetto da solo fa sì che l’accelerazione di gravità sia 9,823 m/s² ai poli e 9,789 m/s² all’equatore;

lo schiacciamento della Terra ai poli, che allontana ulteriormente dal centro della Terra ogni corpo che si trova alle basse latitudini facendo sì che la forza di gravità che agisce su di esso sia leggermente inferiore, dato che è inversamente proporzionale al quadrato della distanza tra i baricentri del corpo e della Terra.

La combinazione di questi due effetti rende il valore di g misurato ai poli circa lo 0,5% più grande di quello misurato all’equatore.

Il valore di g cui è sottoposto un corpo che si trova in aria ad altezza h sul livello del mare è calcolabile come:

 

Kern ha sempre la valigia pronta, come il nanetto da giardino reso celebre dal film Il favoloso mondo di Amélie. Ricordate? Con l’aiuto di un’amica hostess, Amélie fa credere al padre (che dalla morte della moglie è sempre più chiuso in se stesso) che il suo amato nano da giardino stia girando il mondo in vacanza.

 

L’esperimento – The Gnome Experiment – è sponsorizzato da un’azienda tedesca, la Kern, appunto, che produce bilance di precisione. Il che non toglie nulla all’originalità dell’iniziativa e alla sua potenziale valenza scientifica.

Ci si può mettere in coda per partecipare, e ricevere il kit completo per le misurazioni: il nano, la bilancia, guanti e spolverino. E si, perché prima di pesare Kern si deve rimuovere ogni traccia di polvere e sporcizia, altrimenti il peso del nanetto può risultare falsato.

Basta compilare il modulo e arriva la valigetta. Ricordatevi di scattare una foto da spedire al padre di Amélie…


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
marzo: 2012
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031