Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Newspaper Map e l’informazione diventa dinamica

Le mappe dinamiche geolocalizzate mi affascinano da sempre. Sono mash-up che servono per aggregare dati sparsi e rappresentarli graficamente. Dinamiche – è questa la magia – perché sono continuamente alimentate da nuove informazioni e permettono di osservare l’evoluzione di un fenomeno in uno o più luoghi. Strumenti preziosi per scienziati, docenti, studenti, analisti, diplomatici, economisti, giornalisti. Il web propone centinaia di esempi. C’è la mappa dei cavi sottomarini per le telecomunicazioni, quella dei treni in movimento della metropolitana londinese e mille altre. L’ultima in cui mi sono imbattuto è la mappa dinamica dei giornali di (quasi) tutto il mondo, la Newspaper Map.

 

 

E’ un progetto enorme, del gruppo di sviluppatori web svedesi Great Name. Puro volontariato, migliaia e migliaia di organi d’informazione già censiti e migliaia ancora da censire. I giornali nascono e muoiono come funghi ed è una fatica di Sisifo star dietro ai cambiamenti quotidiani. Certo è che il colpo d’occhio offerto dalla mappa dinamica è di grande effetto.

Ogni punto corrisponde a un giornale. Si clicca e si apre una scheda, con relativo link al sito. I filtri permettono di selezionare la lingua, altrimenti si va per nazione o città. La mappa è integrata con il Google Translate, cioè traduce all’istante il giornale nella lingua desiderata. Ovviamente ci sono tutti i limiti dei traduttori automatici, ma si riesce comunque ad avere un’idea di massima di cosa c’è scritto.

Noterete omissioni, soprattutto se cliccate su zone da voi conosciute, semmai la vostra città o regione. Gli autori ne sono consapevoli e chiedono di dar loro una mano:

We have indexed all newspapers and plotted their correct locations, in 39 countries. Might have missed some. And most newspapers in another 199 countries, a bunch of them not in their correct locations. Add new ones here.

Cioè

Abbiamo indicizzato e geolocalizzato correttamente quasi tutti i giornali in 39 paesi e la maggior parte degli organi di informazione in altre 199 nazioni. Potrebbe essercene sfuggito qualcuno e potremmo aver sbagliato il posizionamento di altri. Puoi aggiungerne altri cliccando qui

L’efficacia è evidente, per chiunque si occupi di comunicazione e informazione. Andare a cercare le fonti lì dove ci sono gli eventi, senza aspettare il lancio d’agenzia. Il che spesso non succede, soprattutto se le cose accadono in paesi ritenuti marginali, non coperti dai Mainstream media.  E allora, aiutiamo la Newspaper Map a crescere.  Ci sarà sempre più utile.

 

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2012
L M M G V S D
« Mar   Mag »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
30