Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Hai idee di innovazione? Working Capital ti accelera

Hai voglia a parlare di startup e innovazione in un paese in cui la burocrazia ti stronca l’entusiasmo e il credito ti volta le spalle. Le Silicon Valley, come i bambini, non nascono sotto i cavoli, e se non c’è sostegno (pubblico e privato), anche le potenziali killer application fanno poca strada. Eppur qualcosa si muove. Working Capital di Telecom Italia investe sui cervelli, mettendo sul piatto grant da venticinquemila euro per ognuno dei venti progetti ritenuti degni di essere finanziati e di essere accompagnati e sostenuti dalla fase di incubazione al mercato. Scettici? Questa è la quarta edizione di Working Capital Accelerator e qui trovate le idee che in quelle precedenti hanno trovato gambe robuste per marciare.

Così in questi anni Working Capital Accelerator ha sostenuto cinquantanove progetti, con contratti di ricerca e tutoraggio del TILAB, il centro di ricerca che si occupa di garantire l’innovazione tecnologica del Gruppo Telecom Italia. Inoltre sono stati supportati tredici progetti d’impresa con contratti di incubazione, e trentasei startup sono state aiutate nella fase iniziale.

L’iniziativa è articolata e l’obiettivo ambizioso: trattenere in Italia i cervelli che vanno all’estero perché qui non ci sono capitali a disposizione, e scarseggia anche la conoscenza del gioco di squadra. Working Capital Accelerator spinge il pedale anche sulla formazione su internet,mobilegreen e imprenditoria digitale, grazie a una rete internazionale di mentori.

Come funziona -Progetti d’impresa

Per partecipare ci si deve registrare su questo sito, scaricare il kit, proporre l’idea e caricare il progetto. Deadline il 30 settembre. C’è anche una pagina dedicata su Facebook. I creatori delle potenziali startup selezionate da Working Capital Accelerator saranno invitati a difendere i progetti durante i sei barcamp che si svolgeranno entro l’anno in tutta Italia.

Sarà un’ulteriore selezione, perché i team migliori parteciperanno a uno dei due workshop intensivi organizzati in seguito per ottimizzare i progetti d’impresa e finalizzare la proposta d’investimento. Se si supera anche questo gradino e si ottiene il via libera dal consiglio di amministrazione di Working Capital Accelerator, l’idea diventa occasione imprenditoriale.

Come funziona -Progetti di ricerca

In questo ambito si valutano le idee di eccellenza. Quelle ritenute concrete possono ricevere ungrant di ricerca da 25000 euro. Il punto di partenza è sempre il sito di Working Capital Accelerator. Ci si registra, si scarica il kit e si carica il progetto online. Telecom Italia e l’advisor dPixel li analizzerà e selezionerà i migliori. I vincitori verranno contattati per presentare il progetto di ricerca durante la mattinata dei barcamp.

Come funziona -Prerogative

Può partecipare chi ha già un business plan, oppure team già formati di neo-imprenditori e startup già esistenti. Sono validi idee e progetti presentati l’anno scoro e dunque non è necessario trasmettere di nuovo le proposte, a meno che le idee non siano state integrate o aggiornate.

Il 30 settembre è dietro l’angolo e dunque non perdete questo treno, perché – come diceva il buon vecchio Seneca – le idee migliori sono proprietà di tutti.

 

 

 

 

Video Sponsorizzato


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2012
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 123
45678910
11121314151617
18192021222324
252627282930