Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Se i Servizi Segreti sono troppo trasparenti

I servizi segreti italiani sono troppo trasparenti, scrive oggi Pierluigi Battista sul Corriere della Sera. Paradossi dell’era digitale. Battista ha ragione. Su Google Maps e Street View il quartier generale dell’AISE di Forte Braschi a Roma si mostra nei dettagli sia dal cielo che da terra. Alla faccia dei cartelli che proibiscono di avvicinarsi e scattare foto perché si tratta di zona militare.

 

 

Orbene, i servizi segreti di altri paesi impongono a Google di oscurare i dettagli, per ovvie ragioni. Quella italiana è scelta, disattenzione o noncuranza?

È in ben altre circostanze che serve trasparenza…

PS. Gentile collega, quella di Google, comunque, non è tv. È tecnologia diversa, più evoluta.

 


Twitter: @pinobruno

  • ciabari

    non starei a preoccuparmi… i servizi segreti non fanno nulla di segreto a Forte Braschi :-))

  • Raf

    Non è disattenzione e/o noncuranza,è proprio ignoranza della scienza e della evoluzione della vita moderna. Ma da un paese,come il nostro,retto da una gerontocrazia da brivido ci si può aspettare che sia al passo con la modernità? Molti non sanno nemmeno usare il pc,roba da non credere,domandate in giro.

  • Pingback: Se i Servizi Segreti sono troppo trasparenti()

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2012
L M M G V S D
« Lug   Set »
 12345
6789101112
13141516171819
20212223242526
2728293031