Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Una parola al giorno: flip-flop

Una parola al giorno toglie il digital divide di torno. Con uno sguardo all’attualità, la parola di oggi è flip-flop, che nello slang della politica americana indica il cambiare opinione subito dopo essere stati eletti. I flip-flopper, insomma, sono i voltagabbana, quelli che passano da un partito all’altro, da uno schieramento all’altro e smentiscono (oggi) ciò che avevano gridato ai quattro venti (ieri). Direte, cosa c’entra il digital divide con la politica? C’entra, perché il termine flip-flop è preso in prestito dal gergo informatico:

voltagabbana

i flip-flop (o bistabili) sono circuiti elettronici sequenziali molto semplici, utilizzati nell’elettronica digitale come dispositivi di memoria elementare. Flip-flop è il rumore generato dai primi circuiti di questo tipo, costruiti con relè che permettevano il cambiamento di stato.

Il flip-flop non è dunque prerogativa nostrana. I flip-flopper della politica sono ovunque, cambiano casacca e parere secondo le convenienze, fanno promesse che non mantengono.

A proposito: anche in Italia c’è chi cerca di monitorare il fenomeno, sui siti di Pagella Politica e Bacheca Politica, mentre l’analisi dettagliata del comportamento dell’esercito italiano di eletti è su Openpolis.

 


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
dicembre: 2012
L M M G V S D
« Nov   Gen »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31