Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Braccialetto GPS per operatori umanitari in pericolo

Un braccialetto elettronico in grado di far sapere immediatamente che chi lo indossa è in pericolo e permetterne la geolocalizzazione, grazie al GPS integrato. Il gadget è stato realizzato dalla ONG svedese Civil Rights Defenders, che dal 1982 opera in tutto il mondo in difesa dei diritti civili. L’allarme può essere lanciato manualmente, spingendo un tasto, oppure si attiva automaticamente nel caso in cui il braccialetto venga rimosso con la forza.  Il Natalia Project è stato dedicato a Natalia Estemirova, giornalista e attivista russa rapita e uccisa in Cecenia quattro anni fa. I primi braccialetti sono stati già distribuiti. L’associazione conta di assegnarne una sessantina entro i prossimi mesi. Tutto dipenderà dai fondi raccolti durante la campagna di finanziamento appena avviata.  

braccialetto-gps-per-operatori-umanitari-Natalia-Project

Il braccialetto è un concentrato di tecnologia. Il segnale di allarme viene inviato attraverso la rete GSM/GPRS all’eventuale team di supporto in zona e alla centrale di Stoccolma, che è in grado di localizzare la posizione grazie al GPS. La stessa centrale informa le autorità diplomatiche e rende pubblico l’evento tramite Facebook e Twitter. Ogni braccialetto ha un numero di serie per identificare l’operatore umanitario al quale è stato assegnato.

CRD_NATALIA_long_Eng

Civil Rights Defenders ha avviato il progetto per creare un deterrente ad aggressioni e rapimenti nei confronti di chi lavora per il rispetto dei diritti civili in zone di guerra. Dal 1997 l’organizzazione Humanitarian Outcomes monitora il fenomeno con il suo The Aid Worker Security Database e i numeri sono impressionanti. Fino al 15 marzo scorso, sono stati uccisi 1064 operatori umanitari, altri 930 sono rimasti feriti, mentre le persone rapite sono 745.

Si può aderire al Natalia Project su Facebook e su Twitter.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2013
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930