Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Il CERN riscrive il web vent’anni dopo

Vent’anni dopo, come nel romanzo di Alexandre Dumas, i moschettieri del CERN di Ginevra vogliono riscrivere il web al suo primo vagito. Twenty years of a free, open web, titola oggi il sito del centro di ricerca in cui –  il 30 aprile del 1993 – cominciò la rivoluzione digitale, grazie a Tim Berners-Lee e allo staff di scienziati che diedero vita al progetto World Wide Web. Adesso il CERN vuole rimettere in rete il primo sito web della storia, completo di tutti i link alle pagine che lo componevano.

Era un web bambino, scarno, testuale, scritto da informatici per una comunità accademica che badava alla sostanza e non alla forma. D’altronde nel 1993 la banda era striminzita e non avrebbe permesso di veicolare altro.

Chi è interessato allo sviluppo del progetto – storici, studiosi, giornalisti, curiosi – può tener d’occhio questo link:

http://first-website.web.cern.ch/

Free, open web: allora era un’utopia. Dopo vent’anni resta un bene da difendere con le unghie e con i denti, come lo stesso sir Tim Berners-Lee ci invita spesso a fare:

“La governance di Internet funziona bene così com’è, non c’è bisogno di cambiarla”.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
aprile: 2013
L M M G V S D
« Mar   Mag »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930