Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

A Bari si parcheggia e si paga il biglietto del bus con una app all-in-one

Fare tutto con una sola applicazione. L’eGovernment all’italiana è spesso una marmellata di iniziative slegate l’una dall’altra, che complicano la vita al cittadino anziché semplificarla. BariDigitale è invece una all-in-one. Al momento serve per pagare la sosta delle auto nelle zone autorizzate e comprare il biglietto del bus. In futuro ospiterà altri servizi, dalla telemedicina alla mobilità sostenibile.

 

Così adesso a Bari parcheggi l’auto nelle strisce blu, esponi il cartello con il tuo QR code personale e fai scattare il cronometro sullo smartphone, per pagare i minuti effettivi di sosta senza perder tempo a cercare le monetine, il grattino o il parcometro più vicino, che semmai è fuori servizio. Sali sull’autobus, inquadri il QR code e così acquisti il biglietto, da mostrare sul display al controllore. Il credito si compra online oppure in contatti, allo sportello dell’azienda di trasporto pubblico. Pillole di eGovernment, grazie all’applicazione BariDigitale per iOS e Android, sviluppata da Exprivia per l’amministrazione comunale del capoluogo pugliese.

Alla prima fase della sperimentazione, che si è appena conclusa, hanno partecipato circa duecento studenti. È andata bene, perché è cominciata la seconda fase, con il rilascio della app sugli store di Apple e Google. Grattini e biglietti del bus sono stati dematerializzati. Il Qr code è univoco e dunque a prova di brogli e in più si risparmia per la sosta, perché si pagano soltanto i minuti effettivamente utilizzati. Controllori e ausiliari del traffico sono stati dotati di dispositivi di lettura dei codici. Se la sperimentazione “di massa” avrà successo, in futuro la stessa applicazione sarà integrata con altri servizi per i cittadini.

L’applicazione server è basata sul cloud “Nuvola Italiana” di Telecom Italia. Il credito acquistato dall’utente è depositato in un portafogli elettronico. Per utilizzare BariDigitale ci si può registrare e, in questo caso, l’accesso ai servizi è completo. Se si utilizza la app in modalità anonima, invece, le funzioni sono limitate ma si può comunque pagare la sosta o il biglietto del bus.

Certo, non basta una app per fare la rivoluzione. È utile poter pagare il biglietto del bus senza scapicollarsi per trovare una rivendita aperta, ma poi il servizio deve funzionare: corse frequenti, mezzi puliti ed efficienti, corsie riservate e, in ogni fermata, paline che segnalino i tempi di attesa. Cose che a Bari, al momento, sono una chimera.

Per scaricare l’applicazione:

Android: https://play.google.com/store/apps/details?id=it.exprivia.mobile

Apple:  https://itunes.apple.com/it/app/baridigitale/id673077562?l=it&ls=1&mt=8


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
luglio: 2013
L M M G V S D
« Giu   Ago »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031