Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Niente auto per 7 giorni, Parigi lancia la sua nuova sfida

Dunque Anne Hidalgo, sindaca di Parigi, ha deciso di lanciare una nuova sfida ambientalista ai parigini. Dopo aver imposto il divieto di circolazione nei giorni feriali agli automezzi immatricolati prima del 1997, dal 1 luglio scorso, adesso rilancia con la settimana senz’auto. Questa volta si tratta di adesione volontaria. Chi lascerà a casa macchina e moto dal 19 al 25 settembre potrà circolare gratis con tutti i mezzi pubblici messi a disposizione dal Comune: metro, bus, auto e biciclette elettriche in sharing. Una flotta imponente e capillare, come sa bene chi vive e lavora a Parigi.

Nell’appello pubblicato sul sito ufficiale del Comune, la sindaca spiega che l’obiettivo è far entrare nella testa dei cittadini che per quasi tutti è possibile fare a meno di auto e moto privata grazie ai mezzi di trasporto pubblici o di mobilità alternativa. E poi l’iniziativa servirà anche per analizzare gli spostamenti dei volontari che vi parteciperanno, per tenerne conto nell’elaborazione della strategia comunale sulla mobilità sostenibile.

Per aderire all’iniziativa, organizzata con il sostegno dell’Agenzia per l’ambiente e il controllo dell’energia, entro il 2 settembre si deve compilare un questionario e poi sostenere un breve colloquio. La chiacchierata servirà a conoscere tutti i sistemi di mobilità alternativa, comprese iniziative sociali come OuiHop, Ubeequo, MyGoodLife, Petit Bus, Cyclopolitain. Agli aderenti saranno forniti di documenti per usare gratuitamente ogni tipo di mezzo pubblico, a partire dal Pass Navigo Semaine (treni regionali, bus, metro), Velib (bike sharing), Autolib (car sharing elettrico), Communauto (auto condivisa). Per chi parteciperà sono previsti piccoli premi, che saranno consegnati durante una cerimonia pubblica.

La sindaca Anne Hidalgo continua così la sua campagna. Il “Piano bicicletta 2015-2020” approvato l’anno scorso prevede di investire più di 150 milioni di euro per raddoppiare – da 700 a 1400 chilometri – la lunghezza e la qualità delle piste ciclabili. Il mese scorso è stata inaugurata la prima “autostrada ciclabile” urbana, un tratto di 500 metri che costeggia il Bacino dell’Arsenale, dal Quai de la Rapée a Place de la Bastille.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2016
L M M G V S D
« Feb    
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
293031