Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

In treno con il Wi-Fi (ma solo in Francia)

Per noi abituati a viaggiare su treni sempre in ritardo, puzzolenti e sporchi, sapere che in Francia si può accedere alle reti Wi-Fi anche se il convoglio vola a più di 300 chilometri all’ora, ci fa morire di invidia. Ma come, sugli Eurostar Trenitalia non si riesce neanche a telefonare, perché cade sempre la linea, e al di là delle Alpi navigano su Internet?  La Societè Nationale de Chemins de Fer ha investito nel progetto venti milioni di euro e conta di coprire i 400 nodi cruciali della linea servita dal TGV, il treno superveloce, entro il 2010. Il primo test è in via di completamento e sta avendo successo, dicono i responsabili di SNCF. In Francia il treno sta diventando sempre più competitivo rispetto all’aereo. Per andare dal centro di Parigi al centro di Lione, circa 450 chilometri, ci vogliono due ore. La stessa distanza che c’è tra Roma e Bari, solo che da noi il treno, quando non si rompe, impiega cinque ore.

Il TGV – si legge in un comunicato stampa delle ferrovie francesi – offre ai suoi clienti la possibilità di leggere la posta elettronica, accedere a Internet e Intranet, consultare giornali elettronici, guardare il telegiornale. Il collegamento alla rete Wi-Fi è garantito al cento per cento senza interruzioni. Dopo la sperimentazione il servizio dovrebbe costare tre euro per ogni ora di connessione.


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
marzo: 2008
L M M G V S D
« Lug   Apr »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930
31