Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Via i libri dalla biblioteca scolastica. Occupano troppo spazio

C’erano ventimila libri, nella biblioteca scolastica della Cushing Academy, Ashburnham, New England, Stati Uniti. Adesso non ci sono più. Gli amministratori del campus hanno deciso che, dopo 144 anni, non ce ne fosse più bisogno. Via i libri, dunque, ma – tranquillizziamoci – Farhenheit 451 non c’entra. Nessun falò. La carta occupava troppo spazio. E’ stata sostituita dal digitale. Il vuoto lasciato dai libri è stato riempito con televisori a schermo piatto, computer, lettori di e-Book, shop culturale e macchine per fare il caffè.

“Quando guardo i libri, vedo una tecnologia obsoleta – dice al Boston Globe il preside, James Tracy, preside di Cushing – ma noi non vogliamo allontanare gli studenti dalla lettura. Piuttosto crediamo che ci si debba adeguare ai tempi e usare la tecnologia per un nuovo modo di leggere. Invece di una biblioteca tradizionale con ventimila libri, stiamo costruendo una biblioteca virtuale in cui gli studenti avranno accesso a milioni di libri. E’ un modello per la scuola del ventunesimo secolo.”

La sala della biblioteca della Cushing Academy, senza libri (foto di Mark Wilson per il Boston Globe

La sala della biblioteca della Cushing Academy, senza libri (foto di Mark Wilson per il Boston Globe


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da RG

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
settembre: 2009
L M M G V S D
« Ago   Ott »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
282930