Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google Translate cambia pelle ma la strada è ancora lunga

Nella maggior parte dei casi, le traduzioni automatiche di Google da una lingua all’altra lasciano il tempo che trovano. Maccheroniche, spesso prendono fischi per fiaschi. Se si tratta di inglese, francese e spagnolo, aiutano gli studi fatti, le reminiscenze scolastiche, la frequentazione di testi e siti stranieri. Quando si tratta di alfabeti diversi, però, Google Translate è manna caduta dal cielo. Perlomeno fa capire il senso di ciò che si legge. Dall’aiutino alla traduzione impeccabile c’è di mezzo il mare. Quanti anni ci vorranno, per avere macchine che restituiscano risultati che tengano conto delle peculiarità semantiche e idiomatiche? Oggi Google Translate ha cambiato pelle. Mutazione estetica con qualche contenuto in più. E’ un’occasione per conoscere il lavoro quotidiano di Google, sulla scia dei pionieri della linguistica informatica.

Il nuovo look di Google Translate

Come il gesuita Roberto Busa, che in un’intervista di due anni fa, già novantacinquenne, rispondeva così alle domande sul futuro della linguistica informatica: “…Un cinese e un italiano grazie al computer potranno un giorno dialogare tra di loro senza conoscere l’uno la lingua dell’altro e neppure l’inglese. In pratica accadrà questo: il cinese invia un testo nella sua lingua al computer, il quale lo traduce e lo trasmette all’italiano; quest’ultimo scrive in italiano e il computer traduce in cinese. Prima che si arrivi a questi risultati gli esperti italiani e cinesi dovranno ovviamente elaborare i necessari programmi, risultato del matrimonio tra la fisica dell’informatica e la microanalisi delle lingue”.

Ecco dunque cosa sta facendo Google Translate, sul solco degli insegnamenti di precursori come padre Brusa. Lo racconta in questo video il linguista informatico Anton Andryeyev:

Un lavoro complesso e affascinante. Quando sarà concluso, finirà anche Babele.

Tutta la terra aveva una sola lingua e le stesse parole. Emigrando dall’oriente gli uomini capitarono in una pianura nel paese di Sennaar e vi si stabilirono. Si dissero l’un l’altro: “Venite, facciamoci mattoni e cuociamoli al fuoco”. Il mattone servì loro da pietra e il bitume da cemento. Poi dissero: “Venite, costruiamoci una città e una torre, la cui cima tocchi il cielo e facciamoci un nome, per non disperderci su tutta la terra”. Ma il Signore scese a vedere la città e la torre che gli uomini stavano costruendo. Il Signore disse: “Ecco, essi sono un solo popolo e hanno tutti una lingua sola; questo è l’inizio della loro opera e ora quanto avranno in progetto di fare non sarà loro impossibile. Scendiamo dunque e confondiamo la loro lingua, perché non comprendano più l’uno la lingua dell’altro”. Il Signore li disperse di là su tutta la terra ed essi cessarono di costruire la città. Per questo la si chiamò Babele, perché là il Signore confuse la lingua di tutta la terra e di là il Signore li disperse su tutta la terra”.

Genesi (11, 1-9)



Twitter: @pinobruno

  • Effettivamente prima di arrivare alla traduzione perfetta penso che dovremo attendere ancora un bel po' di anni, ma se non altro il servizio di google arranca meno degli altri e fa passi in avanti!

  • È vero, Google Translate è un bel servizio. Ci vorranno almeno altri 50 anni prima di avvicinarsi alla situazione ideale (quella di star treck per capirci). Magari tra un paio di secoli ci arriveremo, ma ho i miei dubbi.

  • Pingback: Google Translate cambia pelle ma la strada è ancora lunga | Video Folli()

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
agosto: 2010
L M M G V S D
« Lug   Set »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031