Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Grazie a una sedicenne forse non invecchieremo più

Se il colosso farmaceutico Sanofi Aventis, il terzo nel mondo, crede che la scoperta di Tam Janelle possa rivoluzionare la ricerca sugli antiossidanti per combattere l’invecchiamento umano, c’è da tenere d’occhio questa ragazzina canadese di sedici anni, nata a Singapore. Tam Janelle ha vinto infatti il primo premio del Challenge Sanofi BioGENEius, promosso con la supervisione scientifica del Consiglio nazionale delle ricerche del Canada. A quanto pare la studentessa del Waterloo Collegiate Institute dell’Ontario è riuscita a sorprendere gli eminenti scienziati del National Research Council of Canada.

La giovanissima ricercatrice canadese Tam Janelle

Tam Janelle ha scoperto che un composto di nano-particelle in fibra di cellulosa, accoppiato chimicamente con nano-particelle di carbonio, agisce come un potente antiossidante, di gran lunga più efficace della vitamina C ed E e con effetti duraturi. La sostanza creata potrebbe essere utilizzata per migliorare la salute e rallentare l’invecchiamento, perché neutralizza i dannosi radicali liberi.

La particella, chiamata NCC (cellulosa nano-cristallina) è presente nella fibra di legno, è resistente, più forte dell’acciaio, è flessibile, non tossica, stabile, solubile in acqua e rinnovabile, perché proveniente dagli alberi. L’istituto di ricerche forestali canadese FPInnovations prevede che nel prossimo decennio la NCC possa valere sul mercato almeno 250 milioni di dollari.

Intanto Tam Janelle, che ha lavorato quasi un anno alla sua ricerca, ha incassato i cinquemila dollari del premio e annunciato che, dopo il college, studierà medicina e biotecnologia.  Possiamo supporre che Sanofi Aventis la attenda a braccia aperte.

 

Fonti: Science 2.0, News-Medical.net, Sanofi Aventis


Twitter: @pinobruno

  • Michele Basile

    La ragazza ha 16 anni? E se invece fosse una cinquantenne che ha tratto benefici dalla sua ricerca? xD

    • http://www.pinobruno.it Pino Bruno

      mica male la tua supposizione…..

  • teresa esposito

    Vedi? e noi distruggiamo la natura quando da essa potremmo e abbiamo avuto solo benefici!!

    • http://www.pinobruno.it Pino Bruno

      of course…

  • Anonimo

    Tanto di cappello!!!!!!!

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2012
L M M G V S D
« apr   giu »
 123456
78910111213
14151617181920
21222324252627
28293031