Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Trekker italiano, Google vuole farti fotografare il mondo a piedi

Uncle Google Wants You For Street View Army! Se ami il trekking e la gloria, se vuoi contribuire al più grande programma mai realizzato per mappare la Terra, se hai spalle solide per reggere uno zaino super tecnologico che pesa 18 chili, questa è la sfida giusta per te. Google Street View vuole mappare ogni angolo del mondo, anche il più recondito e impenetrabile, raggiungibile soltanto a piedi. Per questo ha realizzato lo Street View Trekker e ha predisposto un modulo online per i volontari.

Lo zaino indossabile è dotato di una fotocamera nella parte superiore e la sua portabilità permette di scattare immagini in spazi ristretti o in luoghi preclusi a ogni mezzo di trasporto. Street View Trekker è gestito da un dispositivo Android ed è composto da 15 obiettivi disposti in diverse angolature in modo che le immagini, una volta riunite, possano fornire una vista panoramica a 360 gradi. Mentre l’operatore cammina, le foto sono scattate all’incirca ogni 2,5 secondi.

Lo zaino pesa 18 chili, comunque ben distribuiti per non ostacolare la marcia dell’eroico trekker. Le due batterie incluse assicurano autonomia per un’intera giornata, pause per il riposo comprese. Il primo test è stato portato avanti con successo nel Grand Canyon in Arizona.

L’appello di Google Street View è rivolto a organizzazioni, gruppi e singoli esploratori.  Un ente per la promozione turistica, ad esempio, potrebbe avere interesse a documentare nei dettagli, anche visivi, una località di pregio, una spiaggia mozzafiato, un borgo del cuore. Per non parlare dei Parchi naturali, delle oasi protette, dei camminamenti lungo scogliere, valichi, foreste e montagne. In cambio della fatica, ci sarebbe poi una mappa Street View dettagliata dell’area percorsa dal trekker, da usare come biglietto da visita nei siti ufficiali.

Google Street View si rivolge anche a enti non-profit, agenzie governative, Università e gruppi di ricerca. Ci si può comunque proporre anche singolarmente.

L’ultima domanda del modulo fa sperare in qualche aiuto economico: ” Sei interessato a un finanziamento, una sponsorizzazione o ad altre forme di sostegno da parte di Google, per portare avanti il tuo progetto”?

Cos’altro aspetti, trekker? Il modulo per arruolarsi è qui.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2013
L M M G V S D
« Mag   Lug »
 12
3456789
10111213141516
17181920212223
24252627282930