Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

A Bologna “c’è posto per te” (in auto)

Un software creato per l’occasione, che incrocia automaticamente la domanda e l’offerta di passaggi in auto da parte degli iscritti, in base a percorsi e orari compatibili. Si chiama “C’è posto per te” il servizio di Car Pooling promosso dalla Provincia di Bologna e da 15 comuni dell’hinterland, per condividere l’auto, risparmiare, non intasare le strade e rendere l’aria più respirabile.

Se sei un pendolare per studio, per lavoro o nel tempo libero e non hai un’alternativa all’uso dell’auto, il Car Pooling probabilmente fa per te. Il modo più spontaneo ed efficace è quello di organizzarsi con i propri colleghi, vicini o amici, ma non sempre è possibile.

Questo sistema è pensato per offrire la possibilità ai cittadini di conoscere su larga scala quali persone fanno un percorso casa/lavoro – e non – simile al loro e permettere a chi fa gli stessi percorsi di mettersi in contatto, così da creare un gran numero di equipaggi che condividono l’auto. L’auto può essere messa a disposizione a rotazione: chi si propone come passeggero su una tratta può poi proporsi come autista (capo equipaggio) su un’altra.

“Il servizio è già operativo, ma stiamo raccogliendo tramite il Forum on line le segnalazioni degli utenti per renderlo ancora più efficiente. È la prima esperienza di questo tipo in Emilia Romagna, precisa Caterina Alvisi,  Responsabile Agenda 21 della Provincia di Bologna. Non si tratta di carpooling aziendale, ma di carpooling per i cittadini, aperto a tutti”.

“Sono già partiti degli equipaggi sperimentali e, anche se il servizio non è stato molto pubblicizzato, ci sono comunque già 140 iscritti, conclude Caterina Alvisi . A fine anno pensiamo di fare un’ulteriore campagna di comunicazione. Si traccerà, inoltre, un bilancio dei risultati del primo anno di vita del progetto. Già ora, come Ente che lo gestisce, possiamo vedere i vantaggi che ne derivano ogni giorno in termini di emissioni di CO2: il risparmio sulle emissioni viene calcolato in base ai km percorsi dagli equipaggi e, quindi, da una sola auto invece che da tante quanti sono i componenti dell’equipaggio stesso”.

 


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
maggio: 2008
L M M G V S D
« Apr   Giu »
 1234
567891011
12131415161718
19202122232425
262728293031