Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

C’era una volta Encarta e adesso non c’è più

Altri tempi, altre enciclopedie. Una volta c’era solo Encarta. Si comprava il CD e si scaricavano gli aggiornamenti dalla rete. Poi è arrivata Wikipedia, ed è stata subito un’altra storia. Certo, non tutto va preso per oro colato. Il dibattito sull’attendibilità di Wikipedia è ancora aperto. Sono poi sbarcate sul web anche Britannica e Larousse. Insomma, è stato il mercato a decretare la fine di Encarta.

Microsoft ne ha preso atto e ha deciso di chiuderla. Deadline il 31 ottobre. In Giappone vivrà due mesi in più. “Oggi gli utenti cercano e consumano le informazioni in modo differente, rispetto a qualche anno fa”, ammette Microsoft.

E pensare che Encarta era nata appena sedici anni fa!


Twitter: @pinobruno

Pubblicato da Pino Bruno

  • Finisce proprio un'epoca. D'altronde Encarta è durata anche troppo, considerando che era già da un po' che non veniva più venduta, se non in pochissime copie.

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
marzo: 2009
L M M G V S D
« Feb   Apr »
 1
2345678
9101112131415
16171819202122
23242526272829
3031