Il Blog sta subendo alcuni interventi di manutenzione e aggiornamento, pertanto nei prossimi giorni si potrebbero riscontrare rallentamenti o malfunzionamenti.Ci scusiamo per il disagio.

Google e la sicurezza. In arrivo il lucchetto HTTPS

httpsIl fior fiore dell’intellighenzia telematica degli Stati Uniti ha rivolto un appello a Google per introdurre il protocollo di sicurezza HTTPS sui servizi on line del gruppo, a cominciare da Gmail. Con una lettera di sei pagine, firmata da trentasette docenti universitari e ricercatori, esperti di sicurezza informatica delle Università degli Stati Uniti, la multinazionale dei motori di ricerca è stata invitata ad attivare l’utilizzo di una connessione cifrata quando un utente accede ai servizi.

Secondo il gruppo di esperti – tra gli altri Eugene H. SpaffordBruce SchneierSteven M. Bellovin,  Ronald L. Rivest – se Google non attivasse in modo predefinito l’uso della crittografia per l’accesso ad applicazioni online, potrebbe rendere più semplici i tentativi per accedere illegalmente alle informazioni personali.  Ad esempio, se l’utente si collega a Google Docs impiegando una rete Wi-Fi pubblica, il mancato impiego del protocollo HTTPS permetterebbe ad un aggressore connesso alla stessa rete di leggere mail e documenti altrui.

L’unica soluzione è utilizzare il protocollo HTTPS, che crea un canale di comunicazione sicura oltre ad identificare e certificare il sito web a cui si accede.

Google ha risposto pubblicamente evidenziando l’attenzione del gruppo nei confronti della sicurezza ed ha spiegato di aver pianificato l’attivazione del protocollo HTTPS in modo predefinito per una ristretta schiera di utenti di Gmail.

Google intende estendere l’utilizzo della connessione sicura a tutti gli utenti del servizio di posta elettronica, per poi passare alle altre applicazioni.

Da noi la certificazione di sicurezza delle pagine e dei servizi web  non è presa molto sul serio, come ho raccontato qualche giorno fa.

L’illustrazione è di Roberto Mangosi, che ringrazio.


Twitter: @pinobruno

Pino Bruno

Scrivo per passione e per dovere, sono direttore di Tom's Hardware Italy, ho fatto il giornalista all'Ansa e alla Rai e scrivo di digital life per Mondadori Informatica e Sperling&Kupfer

Alcune delle mie Pubblicazioni
Stay in Touch

Sono presente anche sui seguenti social networks :

Calendario
giugno: 2009
L M M G V S D
« Mag   Lug »
1234567
891011121314
15161718192021
22232425262728
2930